Vittorio Feltri ha pubblicato ieri sul quotidiano Libero una lunga lettera indirizzata a Matteo Salvini. Il giornalista si è dimostrato molto critico nei confronti del leader della Lega, accusato di aver perso la forza dialettica e Politica dimostrata fino a pochi mesi fa. Tutta colpa del coronavirus, secondo Feltri, che avrebbe “ammosciato tutti” ad eccezione di Giuseppe Conte. Il Presidente del Consiglio, infatti, secondo tutti gli ultimi sondaggi effettuati, è salito vertiginosamente nel gradimento degli italiani, mentre il capitano leghista perde colpi.

Insomma, Salvini dovrebbe darsi una svegliata e fare di tutto per “abbatterlo” o quantomeno “zittirlo”.

Gli ultimi sondaggi: Conte continua a salire nel gradimento degli italiani

L’indisposizione dimostrata da Vittorio Feltri nei confronti di Matteo Salvini è anche figlia delle ultime rilevazioni dei sondaggisti che assegnano al Presidente del Consiglio il favore sempre crescente degli italiani. È anche il caso dei sondaggi effettuati dall’istituto Ixè per il talk show di Rai 3, Cartabianca. Per prima cosa, il Pd continua a ridurre le distanze dalla Lega, se pur di poco.

Ma il dato più interessante riguarda il gradimento dei cittadini nei confronti del Premier Conte. La fiducia nei suoi confronti è infatti salita dal 45 al 51% in una sola settimana, mentre Salvini risulta solo terzo con il 32%, sopravanzato anche da Giorgia Meloni con il 36%.

La lettera di Vittorio Feltri a Salvini: ‘Caro Matteo’

“Caro Matteo Salvini”. Comincia proprio così la lettera indirizzata da Vittorio Feltri al leader della Lega e pubblicata su Libero il 24 marzo.

Il giornalista premette di apprezzare profondamente quanto fatto da Salvini finora, riuscito nell’impresa di portare in pochi anni la Lega dall’abisso del 4% ad oltre il 30%. Poi, lo giustifica per il fatto di aver staccato la spina in piena estate al governo gialloverde perché, ironizza, “guidare il Paese in società con Di Maio è difficile come andare a letto con la suocera ultra settantenne”. Fatta questa premessa, Feltri fa partire il suo affondo contro Giuseppe Conte.

Feltri: ‘Reagisci come se avessi di fronte una nave piena di africani clandestini’

Conte non sta assolutamente simpatico a Feltri ma, a suo modo di vedere, se ora “sta in panciolle a Palazzo Chigi”, la colpa è anche di Salvini che ha consentito di nominarlo Presidente del Consiglio nel 2018. Vittorio Feltri ammette di essere rimasto “perplesso” nel vedere le ultime apparizioni televisive del leader leghista: avrebbe “perso verve” e affermerebbe cose di cui non è assolutamente convinto. “Che ti succede?”, si rivolge direttamente a Salvini facendo notare che l’emergenza coronavirus sia riuscita ad ammosciare tutti “tranne Giuseppi” per il quale il virus è sembrato un “ricostituente”.

L’appello lanciato al capitano del Carroccio è quello di “non lasciargli praterie di consenso”, ma di “frenarlo, abbatterlo o almeno zittirlo”. Il consiglio è quello di tornare a cavalcare la “paura della gente” e di reagire come se di fronte a lui ci fosse una “nave piena di africani clandestini”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!