Giorgia Meloni attacca Teresa Bellanova. La leader di Fratelli d’Italia pubblica un post sul suo profilo Twitter allo scopo di criticare l’atteggiamento della ministra renziana dell’Agricoltura e di tutto il governo guidato da Giuseppe Conte.

A Meloni non va giù il fatto che, a suo modo di vedere, la Bellanova esulti per l’avvio della presentazione delle domande di regolarizzazione da parte di migliaia di stranieri residenti in modo irregolare in Italia. Allo stesso tempo, però, il governo giallorosso non riserverebbe le stesse attenzioni a lavoratori cassintegrati e ad aziende in crisi. Nelle stesse ore a Marsala, in Sicilia, spunta una scritta su un muro: ‘Bellanova zecca rossa’.

Spia del clima di odio venutosi a creare intorno alla ex sindacalista dopo l’approvazione, tra le lacrime, della norma sulla regolarizzazione dei migranti.

Giorgia Meloni attacca Teresa Bellanova sui social

Le lacrime di Teresa Bellanova, versate in diretta tv lo scorso 13 maggio, dopo l’approvazione del decreto che contiene anche la norma sulla regolarizzazione dei migranti irregolari, continuano a provocare polemiche. A tornare sulla vicenda è Giorgia Meloni. Come appena accennato, la leader di Fratelli d’Italia punta il dito contro il ministro dell’agricoltura che qualche ora prima aveva dichiarato: “Le domande di regolarizzazione sono già avviate”. Citazione riportata dalla Meloni in un tweet.

Le accuse della Meloni al governo: ‘Lavoratori e imprese attendono aiuti promessi’

“Il governo accelera sulla sanatoria per i clandestini, ma ritarda sulla cassa integrazione e sugli aiuti alle aziende.

Vergogna”, scrive a lettere cubitali su Twitter la leader sovranista. Pensiero completato mettendo in evidenza che, oggi, il ministro Bellanova si dimostrerebbe “entusiasta per il rapido avvio delle domande di sanatoria. Peccato che questo governo - aggiunge la Meloni - non sia impegnato allo stesso modo per aiutare velocemente i cittadini italiani o le imprese in ginocchio che ancora attendono la cassa integrazione e gli aiuti promessi”.

Teresa Bellanova minacciata con una scritta su un muro

Anche se Giorgia Meloni si limita ad una critica Politica, seppur dura, il clima contro la Bellanova che si respira nel paese non è dei migliori. Gli insulti nei riguardi del ministro di Italia viva giungono soprattutto dai social network, con i leoni da tastiera scatenati nel tempestarla di insulti e improperi irripetibili. Ma le minacce alla Bellanova arrivano anche sui muri delle strade. L’ultimo caso si è verificato a Marsala proprio nelle stesse ore in cui la Meloni cinguettava la sua opinione. ‘Vox Populi. Bellanova zecca rossa’, questa la frase scritta con vernice spray nera su un muro della città, con accanto una croce celtica.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!