Matteo Salvini, lunedì 24 agosto, è stato ospite della trasmissione televisiva, su La7, In Onda. Il tema centrale della puntata, condotta da Luca Telese e David Parenzo, era l’immigrazione. E proprio Telese ha domandato, in apertura del secondo blocco della trasmissione, al leader della Lega se “pensa davvero” che la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, sia “una criminale”. L’ex ministro ha risposto alla domanda del conduttore “Sì, certo”, poiché “l’attuale governo” sta rendendo più semplice “la vita degli scafisti”. Questo atteggiamento del governo a parere del leader del Carroccio sarebbe “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”.

Salvini ha specificato che Lamorgese sarà "processata democraticamente" dagli italiani con il voto.

Salvini: 'Lamorgese verrà processata democraticamente dagli italiani'

Matteo Salvini durante la trasmissione In Onda ha confermato quanto da lui pubblicato nel suo blog in precedenza. Nei giorni scorsi, il leader della Lega aveva postato una immagine di Conte insieme a Lamorgese e Bellanova con una domanda: “Complici o criminali?”. La foto è stata pubblicata per sottolineare l’accusa verso l’attuale governo rispetto alla situazione degli sbarchi. Pertanto, Luca Telese ha chiesto una seconda volta all’ex ministro degli Interni di confermare “in diretta” quanto affermato da lui nei confronti di Luciana Lamorgese.

La risposta di Salvini è stata: “Sì, ancora?” sottolineando se questa volta si era “spiegato in italiano”. La sua affermazione nasce dal fatto che lui ritiene che l’attuale governo stia agevolando “il traffico di esseri umani” e che questo abbia fatto quadruplicare gli sbarchi. Sempre su questo punto, il segretario della Lega ha concluso che saranno proprio i cittadini a “processare democraticamente” la ministra degli Interni quando ci saranno le prossime elezioni.

La posizione del leader della Lega sulle modalità di rientro a scuola

Matteo Salvini ha ribadito, nel corso della trasmissione televisiva, che fare indossare la mascherina ai bambini di sei anni “è una follia”. Lui, infatti, non ritiene neanche pensabile far portare la mascherina ai bambini “in classe per quattro o cinque ore”.

Inoltre, il leader della Lega ha espresso la sua posizione anche in riferimento alla possibilità di far rilevare dai genitori a casa la temperatura dei loro figli. A suo parere la febbre andrebbe misurata a scuola.

Infine, i due conduttori della trasmissione hanno sollecitato il senatore leghista in merito anche al possibile confronto (o sfida) tra lui e la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Salvini ha confermato di non vedere l’ora di potersi confrontare “sui temi concreti” con la ministra Azzolina. Inoltre, l’ex ministro ha proposto che al confronto dovrebbero essere presenti anche “docenti, presidi, sindaci e famiglie”. Infine, Luca Telese e David Parenzo hanno incalzato il leader del Carroccio per indicare una possibile data del confronto.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!