Mancano poco meno di due settimane alla chiusura della campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Saviano, piccolo centro abitato della Città Metropolitana di Napoli. Una campagna elettorale anomala, con pochi comizi ed incontri pubblici, nel rispetto delle normative vigenti anti-Covid, ma che è già entrata nel vivo.

Corrono per la carica di primo cittadino ben quattro candidati: Felice Ambrosino (sostenuto da tre liste), Vincenzo Simonelli (supportato da quattro liste), Virgilia Strocchia (due liste) e Domenico Tafuri (Fratelli d'Italia). Tema caro a tutti i candidati alla fascia tricolore savianese è quello dell'ambiente, che spicca in tutti i programmi elettorali.

Raccolta differenziata e inquinamento atmosferico

Felice Ambrosino, classe 1977, imprenditore del settore logistica e trasporti, attuale consigliere comunale di maggioranza e già presidente del consiglio comunale di Saviano, nel suo programma elettorale propone varie iniziative a tutela dell'ambiente e del verde pubblico. Fra esse c'è l'implemento del servizio di raccolta differenziata, la lotta allo sversamento di rifiuti tossici sul territorio, un articolato sistema di controllo del territorio contro i reati ambientali, grazie sia alla capillare presenza delle forze dell'ordine, sia a un sistema di videosorveglianza sull'intero territorio cittadino.

Domenico Tafuri, classe 1967, professione docente universitario presso l'Ateneo 'Partenope' di Napoli, già candidato alla carica di sindaco alle scorse elezioni amministrative del 2017 e consigliere comunale d'opposizione, punta, invece, ad ridurre i rifiuti e ad incrementare il servizio di raccolta differenziata, migliorando la qualità dell'aria e intervenendo su due punti essenziali quali il traffico veicolare e il riscaldamento atmosferico.

Fogne, bonifiche ed energie rinnovabili

Vincenzo Simonelli, già consigliere comunale nel lontano 1992, professione avvocato civilista, propone di realizzare un'analisi veritiera di aria, terreno e falde acquifere per poi caratterizzare i rifiuti e procedere alla relativa bonifica degli stessi. Egli vuol attuare un progetto valido per lo smaltimento delle acque reflue domestiche, anche nelle zone di Saviano più periferiche, dove non vi è dotazione di rete fognaria.

Virgilia Strocchia, classe 1955, professione medico, uscente presidente del Consiglio Comunale di Saviano, propone l'utilizzo di energie alternative, come ad esempio il fotovoltaico, al fine di limitare i consumi e per ridurre l'impatto sull'inquinamento atmosferico.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!