Matteo Bassetti risponde ad una serie di opinioni riportate da Open e provenienti da alcuni colleghi. Attraverso il suo profilo Facebook, l'infettivologo del San Martino di Genova ha pubblicato un articolo delle testata diretta da Enrico Mentana in cui alcuni suoi colleghi puntano il dito contro quella che sarebbe stata comunicazione troppo "leggera" di questi mesi sul Coronavirus.

Coronavirus: le posizioni di Bassetti sono chiare

Matteo Bassetti, da ormai diverso tempo, incita a tenere a freno l'allarmismo. L'infettivologo ha più volte messo in rilievo come alla popolazione andrebbero inviati messaggi che non siano di terrore.

Un'opinione espressa sottolineando l'importanza di rispettare le regole anti-contagio. Secondo quanto riportato da Open, alcuni giorni fa Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco, ospite a Stasera Italia aveva definito Basetti: "Un ballista". "Farnetica", aveva aggiunto Galli

Bassetti risponde alle critiche

"Sono schifato - ha detto Bassetti - dalle polemiche alimentate da alcuni colleghi, ma non è questo il momento di polemizzare". "Da oggi - ha aggiunto - non parlerò più e non commenterò più le affermazione e le farneticazioni di quei colleghi che non stimo". Rispetto alla situazione che si sta venendo a creare il medico genovese ha parlato di "mare nuovamente agitato", pur sottolineando come è nelle sue abitudini l'invito ad evitare panico e paura.

"Non aiutano - ha specificato - in questi momenti".

Matteo Bassetti ha sempre rivendicato il fatto di essere impegnato in prima linea nella trincea del reparto contro il Covid. La situazione che si sta venendo a creare a suo avviso dovrebbe imporre il giusto impegno per invertire la curva dei contagi e dei ricoveri.

Quest'ultima, secondo l'infettivologo, avrebbe preso una brutta piega.

Bassetti ha, inoltre, specificato la necessità che vengano attuati i piani pandemici in maniera tale da rendere possibile l'aumento della ricettività dei posti letto e lavorando su "misure di prevenzione". L'infettivologo ha, inoltre, sottolineato come al momento sarebbe opportuno intervenire in maniera radicale dove necessario.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!