Nel corso della scorsa puntata di Cartabianca, in onda martedì 23 febbraio su Rai 3, si è verificato un duro botta e risposta tra Bruno Vespa, storico giornalista e conduttore di Porta a Porta, e Rocco Casalino, ex portavoce del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. A innescare lo scontro è il passato di Casalino nella casa del Grande Fratello, riecheggiato dal giornalista ma che ha trovato la ferma opposizione dell'ex portavoce, che ha definito l'etichetta di gieffino come "la peggiore", che dura da venti anni: "Se avessi ucciso qualcuno avrei già scontato la pena".

Vespa contro Casalino: 'Eri cattivissimo al Gf e lo sei rimasto'

Bruno Vespa, nel confronto al quale ha preso parte anche il giornalista Andrea Scanzi, ha più volte punzecchiato Casalino. Secondo il giornalista, infatti, Rocco Casalino era "cattivissimo" durante l'esperienza nel reality e lo è rimasto ancora oggi. Ciò perché, secondo Vespa, Casalino avrebbe tentato di "influenzare i giornalisti" mandandogli delle "veline", decidendo poi le notizie da far filtrare e quelle da tenere riservate. Da qui, poi, la stoccata: "Sei rimasto in casa 93 giorni su 100, per te il Grande Fratello è stata l'Università".

Casalino non si è però lasciato intimidire da tali affermazioni, alle quali ha risposto prontamente.

L'ex portavoce ha prima affermato che il suo passato al Gf viene sempre utilizzato "in maniera offensiva", per poi rivendicare un presunto "doppiopesismo" da parte del giornalista: "Di Matteo Salvini non ha mai detto che ha fatto il Pranzo è servito e che Matteo Renzi ha fatto la Ruota della Fortuna".

'Ho fatto 20 anni di studi'

Casalino ha poi continuato la sua difesa dalle accuse di Vespa, spiegando che durante la sua esperienza nel reality di Canale 5 ha fatto "dei massaggi", ha preso il sole e ha giocato. Tuttavia, chiusa quella parentesi televisiva, ha iniziato a studiare (effettuando un percorso di "venti anni di studi"), a leggere e a lavorare come giornalista.

Il braccio di ferro tra Vespa e Casalino è poi proseguito per diversi minuti, con entrambi che non hanno risparmiato delle frecciatine. Alla fine, il 'duello' si è concluso con Casalino che ha ammesso di essere "sconvolto", accusando il giornalista di essere "perfido".

Un martedì sera impegnativo per Casalino, che oltre al confronto con Vespa si è dovuto cimentare in un'intervista complicata anche con Mario Giordano, nella trasmissione Fuori dal coro. Anche qui, infatti, il conduttore ha domandato a Casalino del suo passato nel Gf, chiedendogli in che modo avrebbe reagito se avesse mostrato una clip dell'epoca. L'ex portavoce ha mostrato però una certa insofferenza, rifiutandosi di vedere le immagini e invitando Giordano a mostrare anche le performance televisive di Renzi e Salvini.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!