Sono diventati ormai familiari per tutti noi, anche se troppo spesso vengono scambiati per ufo, specialmente la notte. Quale ragazzo non vorrebbe averne e pilotarne uno? Questi apparecchi volanti nati per fini bellici lo scorso secolo, vedono ad oggi un successo sempre crescente sia per fini commerciali e civili, che nell'ambito hobbistico, e costituiscono un interessante terreno di sperimentazione per gli amanti dell'aeromodellismo ma anche un mezzo per lo spionaggio ed il controllo.

Nasce così l'evento, il Roma drone Urbe 2015, dalla mente del giornalista aerospaziale Luciano Castro, imponendosi subito a livello nazionale.

La prima edizione vede la luce nel maggio dello scorso anno, nella cornice dello Stadio Berra. Per questo nuovo appuntamento, tante le novità, a cominciare dallo spostamento della location: quest'anno infatti l'appuntamento è all'Aereoporto di Roma Urbe, con la collaborazione di ENAC. Aumentano inoltre le giornate: da due si passa a tre, per l'esattezza 29, 30 e 31 maggio.

La prima di queste giornate del Roma Drone Expo&Show sarà dedicata alla stampa e agli operatori del settore, per lasciare quindi spazio al pubblico le restanti due. La nuova località ha permesso un aumento degli spazi espositivi, oltre 12mila mq a disposizione degli appassionati. Questi spazi saranno divisi per aree tematiche, in modo da facilitare la visione di tutte le proposte previste: Forze Armate; scuole di volo APR; droni professionali; droni sportivi e amatoriali; istituzioni e aziende aeronautiche.

I migliori video del giorno

Per ognuna stand e gazebo dove curiosare e chiacchierare coi professionisti del settore. Molto affascinante la scelta di rendere un hangar una vera e propria sala conferenze, dove si terranno incontri coi massimi esperti e convegni: sicuramente la cosa farà piacere al pubblico, ancor più coinvolto dall'inusuale scenario! Poteva infine mancare un'area dedicata ai voli dimostrativi? Naturalmente no, ed ecco la Flight Zone: ospitata da una parte del sedime aeroportuale, accoglierà le dimostrazioni di volo di droni ad ala fissa e rotante.

Il biglietto per accedere all'evento avrà il costo di 10 euro, ma non mancheranno scontistiche di categoria nonché gratuità (tra questi i bambini, disabili, studenti, anziani, militari in servizio, personale dell'ENAC e dell'Aeroporto dell'Urbe, ecc.). Dunque, a fine maggio non resta che volare ad assistere a questo spettacolare salone: a bordo o meno di un drone da voi costruito, starà a voi deciderlo! #Cronaca Roma #Cultura Roma