A Fonte Nuova, cittadina di 32000 abitanti a 3 km dal Grande Raccordo Anulare, nell'area a Nordest di Roma, il palazzo comunale – la cosiddetta Torre Civica- costato più di 3 milioni di euro alla Comunità Europea è ancora chiuso. Del mega progetto Plus che ammontava a più di 5 milioni, e che consisteva anche nella riqualificazione di numerosi aspetti del comune nato nel 2001 dal distacco dai comuni di Mentana e Guidonia, doveva comprendere anche parcheggi e sale polivalenti per associazioni e ponte radio 118, nonché marciapiedi lato destro della Nomentana. È stato aperto solo l’edificio dedicato ai servizi al cittadino Hub, tuttavia operante anche in precedenza in diverse sedi e indispensabile per la vita cittadina.

Oggi finalmente l'Enel sta provvedendo alla realizzazione di una cabina dedicata all'allaccio della corrente della Torre civica (in foto), ossia il palazzo della Casa Comunale, che da mesi risulta inagibile.

Parcheggio multipiano ‘saltato’ e servizi urp non attivi

Il parcheggio multipiano che si sarebbe dovuto realizzare in una piazza poco distante è ‘saltato’, mettendo a rischio, secondo i ben informati, tutto il progetto che ovviamente per essere realizzato aveva bisogno di un tot di parcheggi a cubatura. I servizi informatici (URP multimediale  user‐friendly quali applicazioni smartphone piattaforma informatica per il cittadino) costati 326.000 euro non sono stati ancora messi online, sebbene risultino ‘collaudati’ già dal 2015. Cosa alquanto anomala agli occhi dei più e già riportata dalla stampa, in particolare dal Tiburno.

I migliori video del giorno

L'unica opera pubblica di rilievo

I diversi scandali subiti dall'amministrazione in 2 anni non sembrano aver danneggiato l'iter dei lavori alla casa comunale, che risultano solo andare a rilento. Oggi si sta lavorando all'allaccio elettrico, fondamentale per poter finalmente aprire la Casa Comunale che in quasi 15 anni dalla nascita del Comune di Fonte Nuova ha spesso cambiato sede. Alcune opere pubbliche sono state realizzate in questi anni: marciapiedi da un solo lato della Nomentana, piazza Nassirya, due rotatorie a inizio e fine Tor Lupara, riqualificazione della sala consiliare e appunto la Torre Civica che dovrebbe ospitare anche sale per attività culturali e del volontariato del comune. #energia elettrica #Cronaca Roma