Uno sciopero clamoroso quello che si sta verificando a Roma in queste ore di oggi 31 Maggio 2016. Tutte e tre le linee della metropolitana sono state chiuse e non solo: ci sono stati problemi di rallentamento di altre corse tra le quali Termini-Centocelle e Roma-Viterbo. Sospese le corse di vari mezzi di trasporto tra cui tram, autobus e treni. Questo è il risultato di uno sciopero durato quattro ore: dalle 8:30 alle 12:30 da parte dei dipendenti della nota società di trasporti Atac. Non si è trattato dunque di uno sciopero generale. Nonostante ciò, i disagi sembra si siano protratti anche oltre questo torno di tempo. La precitata azienda aderisce a cinque realtà sindacali: Faisa Confail, Usb lavoro privato, Sul Ct, Orsa Tpl e Utl.

Lo sciopero, in un primo momento, sarebbe dovuto durare molto di più. Quatto ore di tempo che hanno creato disagio e malcontento da parte dei cittadini romani. 

Sciopero a Roma: le corse e i mezzi fermi

Lo sciopero ha riguardato dunque la società di trasporti Atac, qui di seguito ecco i mezzi e le corse interessate: bus, filobus, metropolitana, tram, ferrovie, Castellana-Viterbo, Termini-Centocelle, Roma-Lido e le biglietterie inerenti. Non è stato garantito neanche il funzionamento di ascensori e scale mobili. Non solo, anche per Roma Tpl potrebbero esserci dei disservizi che si protrarranno fino a stasera. Il Sul ha infatti bandito un annuncio riguardante la sospensione delle attività riguardante tutta la giornata. Ecco le fasce orarie interessate allo sciopero: 00:01-05:29, 8.30-16:59 e dalle 20:00 fino alla fine del servizio.

I migliori video del giorno

Rabbia e disagio tra i cittadini, per i quali i mezzi di trasporto pubblico sono una risorsa indispensabile per gli spostamenti quotidiani, come recarsi al lavoro. Il problema dei trasporti sarà probabilmente uno dei maggiori temi di interessamento da parte della nuova amministrazione comunale. I romani inoltre non capiscono il perchè non ci siano treni o tram con i quali muoversi, in quanto non è un caso di sciopero generale. Un malcontento questo espresso anche su vari social network, tra i quali Twitter.

QUELLO DEI TRASPORTI È UN TEMA CRUCIALE PER LO SVILUPPO DELLA CITTÀ

Non ci si può nascondere, quello dei trasporti è un tema cruciale per Roma e come tale va affrontato. Intendo favorire lo sviluppo della rete tramviaria e delle modalità innovative che garantiscono una capacità di carico molto più ampia della gomma, e costi di costruzione dieci volte inferiori alle metropolitane “pesanti”. Alla fine del mio mandato voglio consegnare ai romani una rete di trasporto pubblico moderna e veloce, affiancata dal potenziamento delle nuove modalità di trasporto, car e bike sharing, che non devono fermarsi nella città storica, ma servire tutto il territorio comunale. Situazioni come quelle che si verificano durante gli scioperi rendono il problema della mobilità a Roma ancora più impellente, nel rispetto del diritto di tutti di scioperare non possono essere i cittadini a pagarne il prezzo più alto.