Virginia Raggi futuro sindaco di Roma? Dati alla mano sembrerebbe proprio questo, ballottaggio a parte, lo scenario futuro per la capitale d'Italia. Anche gli esperti analisti di politica internazionale avevano, tramite le pagine della celebre rivista economica The Economist, allertato sul fatto che il candidato Raggi fosse forte.

Forse sono in molti oggi, risultati alla mano, a rimanere sorpresi, avendo sottovalutato fin troppo la forza politica che ha ormai il Movimento 5 Stelle. Un Movimento politico - spesso definito come populista, anticonformista - che sta facendo una "rivoluzione silenziosa e quieta" e che ormai raccoglie il consenso di chi è profondamente deluso dalle forze politiche di destra e di sinistra che - a vario titolo, in varia misura e in tempi alterni - hanno governato il nostro Paese.

Chi sarà quindi il prossimo primo cittadino capitolino? Ci vorranno ancora due settimane per avere la proclamazione ufficiale, ma sembra ormai quasi una realtà abituarsi all'idea che - come dice la Raggi - "il vento sta cambiando" e Virginia sta arrivando.

Il giovane avvocato 37enne forse non immaginava di arrivare a tanto in così breve tempo, ma il Movimento 5 stelle ha saputo dimostrare oltre che la sua forza, anche la sua grande professionalità, imponendosi come seconda forza politica in Italia.

Virginia Raggi è una di noi, una ragazza che potrebbe essere la tua vicina di casa, ma che ha un grande sogno, cioè quello di riportare la sua città Roma, la capitale del nostro Paese, ad essere di nuovo considerata una città del mondo. Una città dove si possa passeggiare per le strade del Centro storico e non vedere tutti quei cumuli di immondizia, che sono ormai diventate le vere cartoline illustrative, simboli del nostro Paese.

I migliori video del giorno

Con la sua presenza e i suoi discorsi il candidato Raggi, potrebbe essere scambiato per un Democratico americano o un conservatore inglese, una lady di thatcheriana ispirazione da "pugno di ferro in guanto di velluto". Certo è che in questi giorni di campagna elettorale, i toni si faranno più duri ed aspri, ma non stentiamo a credere che il sogno della Raggi di diventare il primo sindaco donna nella storia della città, sarà presto una realtà.   #Politica Roma #Elezioni Amministrative