Piccola disavventura per Beppe Grillo, arrivato a Roma nelle ultime ore per partecipare al corteo per il no al referendum costituzionale. Il comico e politico genovese è rimasto vittima delle note buche della 'città eterna', cadendo per terra. Beppe si è subito rialzato, domandandosi se ci fosse qualche infiltrato; poi ha invitato a mettere a posto le tante buche a Roma.

Beppe Grillo si è subito rialzato

Il leader del M5S è arrivato in via Ostiense per partecipare al corteo per il no al referendum costituzionale ma ha dovuto fare i conti con la strada dissestata, piena di buche. Il politico pentastellato è scivolato ma si è subito rialzato, commentando l'episodio con la sua solita ironia.

'Ste c... di buche!', avrebbe detto Grillo dopo la caduta. Chiaramente, il numero uno del MoVimento si è rivolto anche, e soprattutto, al sindaco di Roma, Virginia Raggi. Questa, ovviamente intervenuta al corteo per il no al referendum, ha dichiarato che non si conosce ancora la ragione per cui non è stato risolto il problema delle buche a Roma, visto che gli appalti sussistono e sono stati attuati.

La Raggi, dopo essere salita sul palco, ha affermato che rinuncerà all'incarico di senatore qualora al referendum costituzionale vincesse il sì. Il primo cittadino di Roma non riesce a capire cosa dovrebbe fare un senatore con poche ore. La riforma costituzionale targata Renzi prevede un Senato formato da persone che svolgono già un'altra professione. Questo è inammissibile per Virginia Raggi, poiché un sindaco deve occuparsi solo delle problematiche della città che amministra, non di altro.

I migliori video del giorno

La replica di Renzi alla Raggi

Le parole del sindaco di Roma hanno irritato il premier Renzi che, dal palco del sì alla riforma costituzionale, ha osservato che i romani non si stanno chiedendo quando la Raggi inizierà a fare la senatrice ma quando si comporterà da sindaco.

La caduta di Grillo ha rappresentato un assist alle opposizioni per attaccare la sindaca Raggi e lo stesso leader del M5S. Marco Miccoli, deputato dem, ha fatto notare che la Raggi governa da 6 mesi ma Roma 'è allo sbando'. Paolo Ferrara, capogruppo del M5S al Campidoglio, respinge le accuse e sottolinea che la problematica delle buche è stata lasciata proprio dalle opposizioni.