Un'incredibile storia ci arriva dalla Capitale, dove una conoscenza maturata sulle pagine di #facebook , come tante altre nell'era di internet, è stata il prologo di un furto con successivo tentativo di estorsione messo in atto da un ventisettenne romano.

I fatti risalgono a qualche mese fa

Tutto è iniziato quando una giovane ragazza romana ha ricevuto una richiesta di amicizia sul suo profilo Facebook da parte di un ragazzo romano di 27 anni, dopo l'accettazione della richiesta d'amicizia vi è stato tra i due un'intenso scambio di messaggi che li ha portati a maturare, messaggio dopo messaggio, una certa confidenza e simpatia da qui al desiderio di trasformare la loro amicizia virtuale in reale il passo è stato breve.

Dopo una serie di messaggi [VIDEO] infatti il giovane ha deciso di rompere gli indugi ed invitare la ragazza ad uscire con lui, richiesta che la giovane non si è sentita di rifiutare ed ha accettato con la semplice intenzione di approfondire l'amicizia, ma dopo l'uscita ha capito che le intenzioni dell'uomo era ben altre, il ragazzo infatti sempre più insistentemente ha iniziato ad approcciare la giovane che a quel punto si è sentita in dovere di chiarire che non era interessata a relazioni sentimentali ed ha così deciso di chiudere bruscamente l'appuntamento.

L'appuntamento andato a male ha avuto però una coda del tutto inaspettata

La sera stessa dell'appuntamento infatti la ragazza uscendo di casa si è trovata di fronte lo spasimante respinto, che approfittando di un suo momento di distrazione è riuscito a sfilargli di mano l'IPhone ed a darsi alla fuga, a quel punto la ragazza derubata a pensato bene di allertare le forze dell'ordine denunciando l'accaduto presso il Commissariato San Paolo, successivamente ha contattato su Facebook il ragazzo per chiedere la restituzione del suo smartphone ed a quel punto è iniziata tra i due una lunga trattativa culminata con la richiesta da parte dell'uomo di 300 Euro per la restituzione del telefonino.

I due hanno concordato un appuntamento per lo scambio soldi telefonino presso un Bar nei pressi di Piazzale della Radio verso le ore 12:00 di Mercoledì scorso.

Ad attendere il giovane però oltre alla ragazza vi erano anche gli agenti in borghese del Commissariato San Paolo i quali immediatamente dopo lo scambio hanno circondato ed arrestato il ragazzo che sarà chiamato a rispondere di furto ed estorsione.

Una brutta storia insomma a margine di Facebook che è sicuramente uno delle principali piattaforme di social network capace di facilitare l'interazione ed i contatti tra le persone anche se talvolta un suo uso improprio può generare brutte sorprese. #cronaca nera