Un intero quartiere provato dalla notizia del suicidio di una giovane di 28 anni, stando ai fatti il tragico gesto è avvenuto stamattina intorno alle 07:30, la zona è quella di Tor Sapienza, quartiere popolare della periferia est della capitale, dove un po tutti si conoscono, pertanto sono tante le persone rimaste scosse dall'evento.

La suicida avrebbe lasciato un biglietto con le ragioni del suo gesto

Stando ai primi riscontri effettuati la giovane ragazza, si sarebbe lanciata dal balcone dell'appartamento, posto al settimo piano, dove conviveva con i suoi genitori, lasciando un biglietto d'addio per i suoi cari dove spiega le ragioni del suo gesto estremo.

Ad accorgersi per primo della tragedia è stato un abitante della zona che stamattina alle 07:30 mentre usciva di casa ha trovato il corpo agonizzante della ragazza che giaceva a terra in uno dei cortili condominiali che costeggiano Viale Giorgio Morandi a Tor Sapienza , prontamente l'uomo ha allertato i soccorsi che giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso della giovane.

Sotto choc i genitori della ragazza

Comprensibilmente provati dalla vicenda sono i genitori della giovane suicida, che come spesso accade in queste tristi vicende, non sanno darsi pace per l'accaduto, ne tanto meno sanno darsi una spiegazione per il gesto della loro figlia, a loro dire improvviso ed inaspettato. Sul posto oltre al 118 chiamato per prestare i purtroppo inutili soccorsi, sono giunti anche gli agenti del Commissariato di Polizia [VIDEO] del quartiere Prenestino, per i dovuti accertamenti di rito sulla dinamica del suicidio, gli agenti stanno anche sentendo i genitori della ragazza e tutti quanti in qualche modo conoscevano la giovane per cercare di approfondire le ragioni che hanno indotto la giovane ad un gesto così estremo.

I genitori hanno confermato agli agenti che la loro figlia ha lasciato in casa un biglietto d'addio scritto poco prima di mettere in atto il disperato suicidio.

Quella dei suicidi è una vera e propria piaga sociale che colpisce anche il nostro paese

Sono tanti infatti i suicidi che avvengono nel nostro paese, ogni anno infatti in Italia si contano qualche migliaio di persone che decidono di togliersi volontariamente la vita, una vera e propria strage silenziosa che di recente sembra acuirsi e contro la quale bisogna combattere in maniera agguerrita con le armi dell'informazione e della prevenzione. Tanti i motivi che inducono a tale gesto estremo frutto per lo più di un malessere esistenziale che va arginato e che trova fondamento anche nella crisi economica che stiamo vivendo in questi anni.