'Come va l'amore ?' E' questo il misterioso testo che compare su un gran numero di cartelloni pubblicitari che ormai da giorni campeggiano in ogni angolo della città di Roma, incluse le fiancate degli autobus. Accanto alla frase sopracitata sono presenti anche altre scritte, di volta in volta diverse, che recitano ad esempio 'Siamo in isolamento ma con un'isola dentro', oppure 'Non voglio mai quello di cui ho bisogno', ma anche 'Non basta un elastico per tenerci insieme'. L'immagine di sottofondo è invece sempre la stessa, ritrae una giovane, intenta ad addentare un hamburger.

Roma si interroga sul senso dei manifesti

Negli ultimi giorni questi cartelloni misteriosi sono comparsi in ogni quartiere della città, di conseguenza in tanti, on line, hanno comprensibilmente iniziato a domandarsi quale fosse il senso di questa operazione, da subito apparsa come tutt'altro che amatoriale, e chi l'avesse commissionata.

Le immagini di questo manifesto sono rapidamente diventate virali sul web, al punto che il popolare duo comico romano 'Le Coliche' ha voluto addirittura indire un concorso, invitando i follower a creare altri manifesti.

La prima risposta concreta al mistero potrebbe essere arrivata oggi, almeno secondo il parere di molti fan di Coez, anche se non c'è ancora la certezza assoluta.

L'ipotesi Coez prende sempre più corpo

Nel corso del pomeriggio l'artista classe 1983 ha infatti pubblicato una foto in cui è immortalato nella medesima posa della ragazza dei manifesti, ovvero mentre mangia un hamburger.

Già di per sé questa circostanza – associata al fatto che le frasi dei manifesti sarebbero a dir poco calzanti in un brano di Coez – ha insospettito molti, ma a gettare ulteriore benzina sul fuoco è stata la didascalia con un cui il cantante e rapper romano ha scelto di accompagnare l'immagine, queste le sue parole:

"So che non ci crederete ma il mio disco è fuori da un po'.

Vi sta portando in giro da una fermata all’altra, gli passate accanto di continuo, alcuni si sono fermati a guardarlo interrogandosi sul suo significato, altri ci passano davanti in macchina distrattamente senza vederlo ma TUTTI ci siete dentro".

Già pochi istanti dopo la diffusione della foto sotto al post di Coez campeggiavano tantissimi commenti che citavano la frase presente nei manifesti, e col passare dei minuti l'ipotesi sta prendendo sempre più corpo e credibilità.

Dal canto suo l'artista non ha ancora voluto fornire conferme o smentite ufficiali, cose che prima o poi si troverà in ogni caso costretto a fare, dato che tra i supporter il dubbio sta lentamente lasciando spazio alla certezza, giusta o sbagliata che sia.

Segui la nostra pagina Facebook!