In tempi di crisi i gruppi di acquisto possono essere una soluzione valida per non rinunciare ad una cena fuori con gli amici o il partner, una gita fuori porta in agriturismo o addirittura un abbonamento full optional in palestra. Questa volta però si è andato oltre. Groupalia, il famoso sito di social shopping, ha offerto all'allettante cifra di 99 euro un coupon valido per un intervento di mastoplastica additiva "per un corpo armonioso e sensuale", come si legge sul sito d'acquisti.

Il costo irrisorio rispetto all'entità dell'intervento ha immediatamente destato i sospetti di centinaia di utenti che si sono rivolti al Codacons.

L'associazione dei consumatori è intervenuta presentando la denuncia all'Antitrust, in quanto il sito "mira palesemente all'accaparramento della clientela sul presupposto esclusivo di un prezzo bassissimo rispetto ai listini normalmente praticati per interventi dello stesso genere". Con il comunicato il Codacons spiega che "il costo di 99 euro appare chiaramente inadatto a coprire le prestazioni sanitarie dell'operazione", e per questo si sono rivolti "all'Ordine Provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Caserta a cui risulta iscritto il medico responsabile dell'offerta".

Tuttavia guardando bene l'offerta sotto la voce "condizioni " si legge che il coupon è valido come "Buono sconto del valore di €2000, per un intervento di mastoplastica additiva con protesi garantite a vita del valore di €6000".

Andando avanti si scopre inoltre che il pagamento è diviso in due trances: "€2990 di costi di visita, interventi e clinica" e "€1010 di costi di protesi", oltre ad altre spese a carico del paziente. 

Niente chirurgia a prezzi da saldi quindi. Gli utilizzatori dei gruppi d'acquisto come Groupalia sanno bene che per ogni offerta bisogna guardare attentamente le condizioni, che sia per una cena romantica a lume di candela o per un seno tutto nuovo.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!