Tanta gente vorrebbe trovare “la pillolamagica”, ma sono dell’idea che una dieta debba comprendere l’educazionealimentare, innazitutto,  che possaaiutare una persona ad ottenere effetti benefici sulla Salute, quindi laconoscenza dei meccanismi alla base del metabolismo sono importanti per unaCorretta alimentazione.

Checosa provoca il desiderio di cibo?

Il desiderio smodato di cibo è dovuto abassi livelli di serotonina per cui le persone tendono a mangiare seguendo leemozioni e addirittura i cibi senza grassi contengono più zuccheri e provocanouna risposta così detta di “conforto” .

Sfortunatamente questa è la ragione per cui l’obesità è così alta:racconta la scrittrice Phoenix Gilman nel suo libro “Perché le dietefalliscono”. La serotonina è un neurotrasmettitore che non solo controlla ildesiderio di carboidrati, ma riduce anche naturalmente l’appetito e regola ilmeccanismo di controllo della sazietà. L’aumento dello stress, la mancanza disonno ristoratore, un’alimentazione povera, uno stile di vita sedentarioetc…abbassano i livelli di serotonina e il desiderio di cibo è semplicemente uneffetto collaterale inducendo un rapido rilascio di insulina che stimola laproduzione di quest’ultima.

Altri effetti collaterali sono: la depressione, le collere improvvise, glisbalzi d’umore, l’ansia, l’agitazione, mal di testa, la sindrome dell’intestinoirritabile, la perdita di memoria, schizofrenia, tendenze suicide e obesità.Recenti studi suggeriscono che la serotonina giochi un ruolo nellaregolarizzazione endocrina, nelle funzioni cardiovascolari, nella contrazionedei muscoli e nelle capacità di apprendimento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Corretta Alimentazione

Comeraggiungere e mantenere livelli adeguati di serotonina in modo naturale?

Phoenix Gilman consiglia una dietabilanciata, fare esercizio regolarmente e dormire bene. L’alimentazione devecontenere molti cibi ricchi di triptofano, come pesce fresco, carne, latte,formaggio fresco, tacchino, germe di grano e noci. Bisogna anche eliminare lostress, gli stimolanti, le droghe, il consumo eccessivo di carboidrati, di zucchero,dolcificanti artificiali, farmaci e quindi ogni altro fattore che rilasciainsulina, infatti non è mai salutare far aumentare bruscamente quest’ormone.L’insulina è un ormone estremamente importante, secreto dal pancreas, cheabbassa i livelli di zucchero nel sangue e controlla i grassi e rendedisponibili i nutrienti per la cellula.

Senza insulina lo zucchero nel sangue sale a livelli pericolosi. Lachiave del successo di una dieta e’ proprio il legame cruciale tra serotonina einsulina.

Il mitodelle diete con poche calorie e pochi grassi

Saltare i pasti, dice la scrittrice, nonfa affatto bene. Il corpo interpreta la mancanza di calorie come una privazioneed istintivamente reagirà mettendo in atto un meccanismo di sopravvivenza cheha lo scopo di evitare la perdita di massa muscolare e ossea.

Meno si mangiapiù il metabolismo rallenta e il vostro organismo invece di bruciare i grassiinizierà ad accumularli. Mentre le diete con pochi grassi non hanno alcunfondamento scientifico, inoltre il mangiare grassi salubri non induce il corpoad aumentare la massa grassa, non innescando il rilascio di insulina l’ormoneresponsabile del deposito di grassi. I grassi buoni sono noti come acidi grassiessenziali: omega-3, omega-6 e omega-9 di cui ne e’ ricco il pesce, le uova,l’olio extra vergine d’oliva etc … "A mio avviso le diete falliscono perl’approccio privo di fondamenti scientifici e studi clinici dimostrano come lariduzione dell’apporto calorico sia controproducente a soddisfare i fabbisognialla base di un corretto funzionamento dell’organismo" conclude la dottoressa.L’obesità è “un’epidemia allarmante, nel mondo ci sono più di un miliardo dipersone sovrappeso e 300 milioni di obesi.

Nel 2000 ci sono stati 400.000 milamorti per obesità. E’ doveroso quindi riflettere sulle cause e arginare ilproblema con le dovute ricerche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto