L'urina è lo specchio della nostra salute? Pare proprio di sì. Dal suo colore possiamo infatti capire se nel nostro organismo ci sono infezioni o malattie in corso, oltre ovviamente ad eventuali fastidi quando uriniamo, quali bruciori, dolori interni, difficoltà di minzione. In caso di stati avanzati della patologia, urine anomale sono accompagnate da altri sintomi, quali ad esempio febbre o senso di debolezza. Libero ha ripreso il vademecum del portale specializzato in salute e benessere My personal trainer, che fornisce un'autentica legenda dei vari colori, associandoli a specifiche patologie.

Vediamola di seguito.

Se l'urina è rossa o scura

Se sono di colore rosso, vuol dire che abbiamo un probabile problema alla prostata (in genere ipertrofia prostatica), mentre se ad esso è associato anche un dolore a un fianco, allora si tratta di calcoli renali. Se l'urina è particolarmente scura, si tratta di problemi al fegato, specie se accompagnata da pelle altrettanto scura e occhi che virano al giallo. Se invece le urine scure sono accompagnate da feci chiare, allora trattasi di calcoli biliari. Si tratta invece di calcoli renali se alle urine rosse si avverte anche un dolore intenso ed improvviso al fianco, solitamente da un solo lato. Sempre di calcoli renali occorre parlare se le urine sono di un colore grigio sporco, tendente al verdastro.

Ma le urine rosse sono la spia di altre patologie, come calcoli vescicali, infiammazioni della vescica, infezioni urinarie, malattie renali, fino a patologie più gravi, come tumori localizzati a livello vescicale o renale, traumi addominali.

Urine marrone scuro o perfino blu

In caso di urine color marrone scuro, si tratta probabilmente di un melanoma.

Ma l'urina può essere anche di colore blu: in queste situazioni i medici parlano di 'sindrome del pannolino blu', una malattia ereditaria che aumenta i livelli di calcio nel sangue. Ma di quale colore deve essere l'urina? Normalmente è giallastro, ma limpido e di una tonalità simile a quella della birra per intenderci. Un'urina color giallo carico si verifica quando l'abbiamo trattenuta per molto o siamo disidratati.

Comunque, ad ogni segnale anomalo, è sempre meglio sottoporsi a una visita medica, la quale in genere indirizzerà a sottoporsi a urinocoltura, l'analisi delle urine appunto. Al fine di risolvere il prima possibile un'anomalia che potrebbe col tempo aggravarsi.