E' stato pubblicato il 19 gennaio sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto contenente le nuove norme che regolano il consumo di tabacco. Via libera alle sigarette a rischio ridotto, le cosiddette sigarette senza fumo. Le norme entreranno in vigore il prossimo 2 febbraio. Con questo intervento il Governo non disciplina l'utilizzo della sigaretta elettronica, bensì una sigaretta differente, che contiene al suo interno una cartuccia di tabacco lavorato che si scalda senza combustione. Questa sigaretta non produce fumo e cenere e, ipoteticamente, dovrebbe diminuire i danni polmonari al fumatore.

Pubblicità
Pubblicità

Direttiva europea sul fumo

L'ultima Direttiva europea riguardante il fumo risale al 2014 e il decreto neo pubblicato nel nostro Paese recepisce gli indirizzi europei sulla materia.

Contenuto del Decreto

Sarà vietata la vendita di tabacco sfuso, che non potrà superare i trenta grammi. Compariranno sui pacchetti di sigarette, oltre alle scritte dissuasive già presenti, immagini di forte impatto emotivo e sociale. Saranno aboliti i pacchetti da dieci e sarà vietato fumare:

  • in automobile
  • in presenza di donne in gravidanza e di bambini
  • ai di fuori dei luoghi di cura (ospedali, case di riposo, cliniche)
  • all'esterno delle strutture universitarie ospedaliere
  • al di fuori dei reparti di ginecologia, ostetricia e pediatria di Istituti universitari e ospedalieri.

Per quanto riguarda le sigarette elettroniche sarà obbligatorio apporre sulle confezioni dei liquidi di ricarica etichette molto dettagliate sugli ingredienti e sulla nocività.

Approvate le nuove norme sul consumo di tabacco
Approvate le nuove norme sul consumo di tabacco

Sigarette a rischio ridotto senza combustione

Si tratta di una nuova sigaretta che contiene tabacco il quale scaldandosi evapora senza bruciare. Nel Decreto vengono dettagliatamente indicate le procedure inerenti questo nuovo dispositivo che in Italia sarà prodotto dalla Philip Morris nel complesso, in fase di costruzione, situato a Bologna e inaugurato dal Premier Matteo Renzi. Si tratta di un'innovazione importante dal punto di vista della prevenzione dei rischi legati al consumo di tabacco in un Paese come il nostro che presenta oltre 10 milioni di fumatori. Bisognerà comunque attendere l'esito degli studi di questo nuovo dispositivo senza combustione.

Pubblicità

Leggi tutto e guarda il video