Due piccoli siamesi sono stati separati.È questa l'incredibile storia d'oltreoceano che riguardaJadon e Anias McDonald, gemelli di 13 mesi il cui destino ha voluto che avessero un punto fisico in comune, la loro testa. Un'operazione chirurgica molto delicata, realizzata dal medicoJames Goodrich e dalla sua squadra, presso ilChildren’s Hospital del Montefiore Medical Center nel Bronx.

C'è sempre una prima volta

Inutile sottolineare la difficoltà di simili interventi. Ad ogni modo per il dott. Goodrich si è trattato della settima operazione realizzata nella sua carriera, l'ultima delle quali in Arabia Saudita; un chirurgo, dunque, molto preparato ed esperto, sebbene quella costituisse comunque una prima volta.

Mai aveva avuto a che fare, infatti, con bambini uniti per la testa.

Operazione chirurgica in 3d

Ebbene,il noto medico insieme alla sua equipe di professionisti, ha pensato di studiare una tecnica molto sofisticata e specifica per la circostanza, che gli ha permesso di evitare le lunghissime operazioni tipiche del passato. L'esito dello studio lo ha portato a ottenere un modello in 3d raffigurante la testa dei due gemelli. Un lavoro in ogni caso lungo e delicato che, per la fortuna e la bravura dei medici si è concluso con un grande successo, dopo un'attesa dioltre 16 ore - tanto è durato il primo intervento - e un’ulteriore successiva operazione necessaria alla ricostruzione delle due teste, per un totale di 27 ore.

Commozione per la famiglia

Certo è, che simili operazioni sono destinate a rimanere negli annali della medicina mondiale. E di questo ne è pienamente consapevole la famigliaMcDonald. Lo sfogo di gioia della madre Nicole riportato dalla televisioneCnn: "Non sono riuscita a piangere finché il chirurgo non ha lasciato la mia stanza.

A stento sono riuscita a pronunciare un grazie, tanto era forte il peso sullo stomaco.". Beh, dopotutto, come non crederci!

Per i piccoli Jadon e Anias, nonostante tutto, resterà pur sempre una storia di unione indissolubile.

Segui la nostra pagina Facebook!