Sgombriamo il campo dagli equivoci: una pesante assunzione di alcol ha effetti nocivi gravi. Ma già da diversi anni, i ricercatori hanno trovato che l'assunzione di quantità moderate di Vino possono essere utili nel ritardare l'insorgenza di disturbi cognitivi con l’invecchiamento e le malattie neurodegenerative come il Parkinson e il morbo di Alzheimer.

Pubblicità
Pubblicità

Il dr. Esteban-Fernández dal Institute of Food Science Research a Madrid ed i suoi colleghi hanno indagato i meccanismi molecolari alla base delle azioni neuroprotettive del vino, recentemente pubblicati su Frontiers in Nutrition.

Invece di indagare direttamente vino, hanno studiato i composti che passano dall'intestino: i cosiddetti derivati del vino ​​dai metaboliti intestinali dell’uomo. Hanno selezionato alcuni di questi metaboliti in base alla loro presenza nelle urine e feci di persone che consumano vino su base regolare e moderata.

Un bicchiere di vino per proteggere i neuroni
Un bicchiere di vino per proteggere i neuroni

Per esplorare l'effetto neuronale di questi composti, aggiunti alle cellule umane in condizioni di stress che normalmente portano alla disfunzione delle celle neuronali e alla loro fine. Queste condizioni sono legate alle fasi iniziali di alcune malattie neurodegenerative.

Essi hanno scoperto che i metaboliti stanno proteggono le cellule dalla morte a causa delle condizioni di stress. Il risultato più sorprendente, però, è che i metaboliti sono attivi in ​​diversi punti della cascata di segnalazione cellulare che le sta portando al trapasso della cellula.

Pubblicità

La composizione esatta dei metaboliti del vino è quindi importante sull'effetto protettivo neuronale. E questa composizione dipende dalla struttura del microbiota intestinale, di come la flora intestinale rompe il vino nei diversi metaboliti.

"In altre parole, le differenze nel nostro microbiota intestinale stanno portando a diversi metaboliti. Che sottende l'idea di come gli esseri umani beneficiano del cibo in modo diverso", il Dr. Esteban-Fernández spiega.

"È un fattore da non trascurare per capire gli effetti sulla Salute di determinati alimenti. Ora siamo stiamo progredendo nella comprensione degli effetti della dieta nella promozione delle normali funzioni cerebrali."

"E’ molto importante capire che alcuni composti alimentari sono responsabili di questo beneficio per la salute nella protezione contro l'insorgenza di malattie neurodegenerative;. Nessun farmaco è stato coinvolto e non sto sostenendo di sostituire i farmaci con la dieta, ma voglio raccogliere più consapevolezza di come la nostra dieta aiuta a prevenire le malattie o riduce il rischio di ammalarsi.

Pubblicità

E’ più che fattibile per andare al supermercato e comprare frutta e verdura:.. dipende solo dalle persone la volontà di mantenere una dieta equilibrata"

"Dobbiamo essere veramente consapevoli circa l'importanza di una dieta sana arricchita di verdure, frutta, e della riduzione dei grassi saturi industriali. Anche se cerchiamo di mantenere le abitudini alimentari nel miglior modo possibile, è importante non essere troppo ossessionati. La società al giorno d'oggi è piena di falsi miti sulla dieta, ed è il ruolo della scienza e dei media deve contribuire ad evitare la diffusione di queste voci, così come rendere le persone consapevoli della importanza della dieta per la salute ".

Pubblicità

Leggi tutto