Per le prossime iscrizioni scolastiche, che riguardano i figli da 0 a 16 anni, partono da quest'anno le vaccinazioni obbligatorie. Previste multe per i genitori che non assolveranno tale obbligo per i bambini da 6 anni in su e la non iscrizione per quelli più piccoli. Le vaccinazioni effettuate saranno registrate su una apposita anagrafe nazionale ed i vaccini potranno essere prenotati in farmacia. Vediamo nei prossimi punti quali sono le novità introdotte dal Ministro della Salute Lorenzin nella legge sui vaccini.

Due punture per immunizzarsi da 10 malattie

I vaccini obbligatori per poter iscrivere i propri figli a Scuola sono 10. Non sarà però necessario effettuare dieci punture ma ne basteranno soltanto due: una prima puntura esavalente (anti-poliomielite, anti-difterite, anti-tetano, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b) e una seconda puntura quadrivalente (anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella). I bambini che hanno già effettuato una o più delle suddette vaccinazioni potranno essere vaccinati con la siringa monocomponente (un solo vaccino alla volta) fino al completamento dell'obbligo previsto.

Sono esclusi dal piano di vaccinazione obbligatorio quei bambini che si trovano in accertato pericolo di salute documentato dal pediatra o dal medico di medicina generale. Sono altresì esclusi tutti quei bambini che hanno già contratto e superato le patologie indicate nel piano di vaccinazione obbligatorio. In questo caso il medico curante dovrà rilasciare la relativa attestazione con analisi del sangue per il controllo degli anticorpi sviluppati.

Le multe previste per i genitori e i tutori che non rispettano l'obbligo

AI genitori e ai tutori che non rispettano l'obbligo delle vaccinazioni obbligatorie per i minori di 16 anni è comminata la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. Spetterà alle ASL di appartenenza contestare la mancata vaccinazione dei bambini e invitare i genitori e i tutori dei bambini a mettersi in regola entro un determinato periodo di tempo.

I bambini da 0 a 6 anni non vaccinati non potranno essere iscritti agli asili nido ed alle scuole dell'infanzia, pubbliche e private.

I vaccini obbligatori previsti dalla legge Lorenzin potranno essere prenotati in tutte le farmacie: il nominativo del bambino vaccinato sarà inserito in un'anagrafe nazionale vaccini per una futura e immediata consultazione da parte degli operatori autorizzati.

Per tutte le altre notizie sul mondo della scuola premi il tasto 'Segui' che trovi sotto il mio profilo.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!