Il #sushi, un piatto tipico della cucina giapponese, è ormai essere giunto all'interno del nostro paese da un po' di tempo e molti italiani, forse per curiosità, hanno deciso di stravolgere la propria tavola con questa pietanza a base di riso. Una consumazione che non può di certo mancare all'interno degli svariati locali di ristorazione giapponese o cinese sparsi su tutto il territorio della penisola italiana e delle isole ad essa annesse, ma non solo, poiché il sushi, soprattutto nell'ultimo periodo, può essere tranquillamente acquistato all'interno dei vari supermercati, sia in forma già pronta e cucinato sia suddiviso per ingredienti e da preparare.

Ma perché questo alimento sia così dannoso per la #salute del nostro organismo non è semplice da comprendere. Una "lotta al sushi", così la si potrebbe chiamare quella intrapresa da molti dietologi italiani che cercano continuamente di allertare [VIDEO] i propri paziente, ed i vari consumatori, degli svariati effetti negativi che questa squisitezza (non sempre apprezzata da tutti) può nascondere dietro la sua immagine ed i suoi semplici ingredienti.

Ma perché questo alimento è così dannoso?

Iniziando da una dose eccessiva di sale e carboidrati, aggiunti ad una misera porzione di pesce crudo, verdure ed alghe non lasciano presagire nulla di buono, soprattutto se abbinati a quelle svariate tipologie di salse che non fanno altro che alterare e danneggiare drasticamente la qualità dei singoli ingredienti.

Secondo gli esperti, un singolo pasto completo a base di sushi, avrebbe un apporto di calorie pari a mille calorie per pasto, proprio per questo motivo viene inserito all'interno di quella cerchia di cibi malsani quali possono essere gli hamburger ed altri cibi simili. In molti continuano ad affermare, o meglio a credere, che il sushi rientri tra i cibi più salutari e soprattutto dietetici che le più svariate cucine possano offrire ai consumatori, ma gli esperti accorrono a smentire anche questa credenza: secondo loro, infatti, una singola porzione di sushi (prendiamo in esempio gli "involtini" di sushi) contiene un quantitativo di calorie che si aggira tra le duecentonovanta e le trecentocinquanta calorie per ogni singolo involtino, un quantitativo non molto lontano da quello contenuto in due fette e mezzo di pane casereccio. Un'altra qualità da non sottovalutare è la capacità di questo piatto di non riuscire a saziare facilmente il nostro appetito, spingendoci a consumarne sempre un quantitativo esagerato [VIDEO]. #consigli dieta