La sconfitta di ieri al San Paolo contro il Napoli ha rappresentato per l'Inter l'ennesima delusione in una stagione contraddistinta dai risultati altalenanti e dalla sfortuna. Alla luce di questo è facilmente comprensibile il fatto che nel club nerazzurro tutti - dal presidente, ai dirigenti, fino ai tifosi - vogliano mettere al più presto in archivio questa stagione e pensare piuttosto alla sessione estiva di Calciomercato nella quale verrà costruita la squadra che cercherà il riscatto nel prossimo campionato.

La grande importanza della prossima campagna acquisti è testimoniata dalle parole, rilasciate a Sky Sport nel pre-partita di Napoli, del direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio. "Questa stagione deve servire per costruire il futuro dell'Inter - ha dichiarato Ausilio - Per il mercato ci stiamo già confrontando con l'allenatore, vogliamo prendere giocatori adatti alle sue idee". Ausilio ha anche negato che il recente infortunio subito dall'attaccante argentino Ruben Botta possa bloccare il suo trasferimento all'Inter: "Premesso che il suo trasferimento non è ancora concluso, non vogliamo che l'infortunio pregiudichi il suo eventuale futuro nell'Inter. È molto giovane e ha tutto il tempo per dimostrare di meritare la maglia nerazzurra". 

Intanto, un altro grande nome viene accostato all'Inter: Cesc Fabregas.

Il centrocampista spagnolo non è un titolare inamovibile del Barcellona e per questo potrebbe chiedere di essere ceduto. Costa però molto e potrebbe venire all'Inter solamente in due modi: o in uno scambio con Samir Handanovic, il grande obiettivo per la porta blaugrana; oppure con una formula simile a quella che portò Ibrahimovic al Milan nel 2010, ovvero un prestito con diritto/obbligo di riscatto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Per quanto riguarda l'attacco, invece, Alfredo Pedullà sul suo sito ha rivelato che Leonardo, direttore sportivo del Paris Sant Germain, nel suo ultimo viaggio a Milano avrebbe offerto l'esterno offensivo Jeremy Menez sia all'Inter che al Milan. Il club nerazzurro sembrerebbe essere quello più interessato all'ex romanista. 

Un altro giovanissimo si offre all'Inter: Guilherme Celestino, centrocampista brasiliano classe '96.

Celestino è cresciuto nello Sporting Lisbona e fu vicinissimo ad approdare all'Inter nel 2011, quando era seguito da molti club in Europa. Fece qualche settimana di prova ad Appiano Gentile ma alla fine non fu preso. Ora gioca in Brasile, al Portoguesa. "Spero ancora un giorno di poter vestire la maglia dell'Inter, è il mio sogno - ha dichiarato a FcInterNews.it - Gioco da regista in mezzo al campo, il mio modello è Andrea Pirlo".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto