E' stata una partita molto combattuta, spettacolare e incerta fino all'ultimo. La Dinamo Sassari di coach Sacchetti è riuscita però ad imporsi nella finale della Supercoppa Italiana di Basket, sorprendendo i Campioni d'Italia dell'Olimpia Milano. I sardi avevano sconfitto agevolmente in semifinale la Virtus Roma, mentre l'EA7 ha avuto qualche piccola difficoltà in più contro l'ENEL Brindisi dell'ex coach milanese Piero Bucchi.

I giocatori di Sacchetti sono partiti fortissimo, indirizzando la gara su binari favorevoli già dal primo quarto di gioco, conclusosi sul +15 (29-14), spinta dall'energia di Lawal e dalle giocate di Dyson. I quarti centrali in realtà sono stati entrambi vinti dall'Olimpia di coach Banchi, la quale ha ricucito lo strappo fino al -4 di fine terzo quarto (72-68); l'ultima frazione però è stata dominata dalla Dinamo, che con entusiasmo e grande aggressività ha imbrigliato i migliori attaccanti meneghini, regalando ai tifosi un'altra grande gioia dopo il successo in Coppa Italia del febbraio scorso.

Migliori e peggiori. Jerome Dyson è stato nominato MVP (miglior giocatore) della manifestazione, grazie ad una super prestazione da 25 punti, 6 rimbalzi e 3 assist. Per i sardi ogni giocatore ha portato il proprio contributo alla causa, nessuno dei nuovi arrivi si è fatto trovare impreparato. Lawal e Todic hanno tenuto botta contro i lunghi milanesi, creando non pochi problemi all'Olimpia; Sosa, Logan e Sanders hanno saputo fronteggiare bene gli esterni avversari guidati come detto dall'MVP Dyson.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Per Milano spiccano le prove dei nuovi arrivi Ragland, Brooks (26 punti e 8 rimbalzi per l'ex NBA) e Kleiza. Male, anzi malissimo capitan Gentile che ha chiuso con soli 4 punti e un pessimo -7 di valutazione. Archiviata la Supercoppa è ora di guardare al campionato che inizierà il prossimo weekend, con Milano e Sassari nettamente favorite sul resto della truppa. Cantù, Venezia e Reggio Emilia si candidano come possibili outsider, il campo, come sempre, ci darà le risposte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto