Il Master 1000 di Shangai è giunto alla sua terza giornata e come nelle due precedenti non sono mancate sorprese. Dopo, in ordine cronologico, Marin Cilic, Ernst Gulbis e Fabio Fognini, lasciano il tabellone anche Raonic, Nishikory, Wawrinka e Dimitrov. Andiamo per gradi. Il canadese Milos Raonic testa di serie numero 8 è stato costretto, suo malgrado, a ritirarsi durante il primo set, sul punteggio 5-2 contro il tennista argentino Juan "Tico " Monaco. Esce di scena anche il vincitore degli Australian Open e Montecarlo Stanislav Wawrinka, testa di serie numero 4. Il tennista elvetico ha dovuto ammainare bandiera bianca, dopo tre combattutissimi set, al cospetto del tennista lussemburghese di nascita ma francese di passaporto Gilles Simon. Punteggio  5/7 7/5 6/4.
Altra sorpresa è la sconfitta di Key Nishikori, testa di serie numero 7 che ha dovuto cedere al tennista statunitense James Sock. Il fresco vincitore del torneo di Tokyo esce sconfitto col punteggio di 7/5 6/4.
Per non scontentare i suoi illustri colleghi, anche il bulgaro Igor Dimitrov numero dieci del seeding, decide di togliere il disturbo, Il tennista transalpino Julien Benneteau ringrazia e porta a casa il match col punteggio di 7/5 6/3.

Per il resto,ordinaria amministrazione per il fresco dominatore del torneo di Pechino e testa di serie numero uno Novak Djokovic che regola il talentuosissimo e ancora troppo acerbo Dominic Thiem.

Il futuribile (ne sentiremo parlare) austriaco non sfigura, ma Nole è ancora di un'altra categoria e accede al turno successivo: 6/3 6/4 recita lo score. Thomas Berdych, reduce dal ciclone Djokovic domenica a Pechino, si sbarazza del francese Gasquet per 6/3 6/1 vendicando la recente sconfitta in Davis. Un buon Andy Murray (n°11) sconfigge il polacco Jerzy Janowitz: il Tennis o la va o la spacca del polacco ancora una volta si inceppa nel secondo set  dopo un primo equilibrato,7/5 6/2 e lo scozzese va avanti.

Suda sette camicie invece David Ferrer (numero 5) contro Klizan. Giocatore in progresso lo slovacco, che però, ha dovuto cedere il passo al più quotato avversario, seppur di misura. Ferrer ringrazia e passa per 4/6 7/6 6/4.
Anche l'iberico Bautista Agut (numero 14) ha la meglio sul canadese Pospisil: tre set tirati, ma il verdetto è di 7/6 3/6 6/4, e lo spagnolo accede al prossimo turno.
Nelle sfide tra non teste di serie, svanisce il sogno di mezzo autunno del cinese Wuang, Jazieri è meno compassionevole del nostro Fognini e passeggia per un set; il secondo è più equilibrato, ma lo vince il tennista tunisino che accede al terzo turno inaspettatamente (6/0 6/4). Continua,infine, il cammino del russo Youzhny che in un match tiratissimo ha la meglio sul croato Ivan Dodig con il punteggio di 7/6 6/7 6/3.
Esce di scena anche Rafael Nadal, sconfitto dall'appendicite e da Feliciano Lopez per 7/6 7/6
A seguire esordio per Roger Federer, numero tre del seeding opposto all'argentino Leonardo Mayer. Chiude il programma il match tra il bombardiere americano John Isner (numero 11) e S. Johnson.
Il tutto visibile sul canale 202 del bouquet Sky (Sky sport2)
Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!