Le premesse c'erano tutte: la prima vittoria in Coppa del mondo ottenuta di recente a Davos e una ottima prestazione nella recente gundersen in tecnica classica di Oberstdorf lasciavano presagire un ottimo stato di forma, ma come sempre trasformare le premesse in effettivi risultati non è cosa semplice.

E invece Federico Pellegrino ci è riuscito, ottenendo una grande vittoria, che lo conferma tra i migliori sprinter del panorama fondistico mondiale.

Il ventiquattrenne valdostano ha infatti conquistato il gradino più alto del podio nella tappa Sprint del Tour de Ski disputata ieri in Val Mustair (CH), mettendosi alle spalle due tra i più grandi campioni dello Sci di Fondo di questi tempi: Martin Sundby, leader di coppa del mondo, e Petter Northug, leader del Tour e dai più considerato un "mostro" quasi imbattibile, in particolare negli arrivi in volata.

Ed il nostro Federico proprio in volata lo ha battuto, con una entusiasmante rimonta concretizzatasi negli ultimi metri prima del traguardo.

Una grande vittoria, che autorizzerebbe a togliere il punto interrogativo dal titolo dell'articolo; lo lasciamo per ragioni di prudenza e scaramanzia (non si sa mai!).

Ha dichiarato l'allenatore Giuseppe Chenetti: "ha corso in modo intelligente ogni manche, dando grande impressione di sicurezza. Mi è sembrato di rivedere le vittorie italiane dei tempi d'oro, il ragazzo sta acquisendo grande fiducia nei propri mezzi".

Insomma, una grandissima soddisfazione per tutti, e la sensazione sempre più forte che l'inizio di una nuova era sia davvero alle porte.

Discreta ma sfortunata la prestazione dell'altro "enfant terrible" della squadra azzurra Francesco De Fabiani, primo tra gli eliminati in qualifica e quindi 31°. Più in ombra gli altri azzurri.

Buona invece la prova delle ragazze, con Gaia Vuerich, che finora quest'anno non aveva confermato le buone prestazioni dello scorso inverno, finalmente tra le protagoniste ed 8^ al traguardo.

18^ Ilaria Debertolis, 25^ Greta Laurent.



Il Tour de Ski prosegue ora in Italia, con le due gare in programma oggi e domani a Dobbiaco, e poi con le gare del week-end in val di Fiemme, con la sempre spettacolare "Final Climb" sul Cermis a concludere la manifestazione.



Forza Azzurri!!!

Segui la pagina Sport Invernali
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!