StraordinARU! E' questo l'aggettivo che si legge assiduamente su Twitter, dopo che Fabio Aru ha prima recuperato il piccolissimo ritardo che aveva dalla maglia Rossa Tom Dumoulin, 6 secondi, e poi, aiutato dalla sua squadra, l'Astana, è riuscito a distaccare di più di 2 minuti un Dumoulin mai in gara oggi.

La tappa di oggi

La tappa di oggi, da San Lorenzo de El Escorial a Cercedillauna tappa che presentava tre gran premi di montagna di prima categoria, ha visto subito l'attacco del team Astana per cercare di far restare Aru oltre i 6 secondi che gli servivano per riconquistare la maglia Rossa e presentarsi domenica 13 settembrealla partenza dell'ultima tappa da leader della corsa.La gara è stata vinta dal 35enne Ruben Plaza della Lampre Merida, che, dopo una fuga in solitario di 110 km è riuscito a trionfare in una gara di un grande giro dopo più di 10 anni.Secondo Josè Gonçalves e terzo il nostro Alessandro De Marchi, già trionfatore della 14esima tappa.

Aru ha concluso a 3'38'' dal vincitore, macon un margine di più di 2 minuti da Tom Dumoulin , cosa che gli ha permesso di vestire oggi la maglia Rossa. Sul podio sale al secondo posto Joaquim Rodríguez e al terzo il polacco del team Tinkoff Saxo, che aveva minacciato il ritiro dalla corsa per la poca sicurezza in gara, per colpa delle moto che avevano fatto cadere due corridori del team di Oleg Tinkoff.

Per Astana le cose non erano iniziate bene

Il Team Astana aveva iniziato questa Vuelta nel peggiore dei modi, con la squalifica di colui che era stato designato come capitano ufficiale della corsa, Vincenzo Nibali, squalificato per essersi fatto trascinare da una delle ammiraglie del Team che seguono i corridori nella seconda tappa della corsa spagnola.

Ma il Team di Martinelli e Vinoukourov aveva da parte la seconda cartuccia pronta da sparare, Fabio Aru, che è sempre stato in lotta per le posizioni di vertice fin dai primi chilometri della competizione fino all'undicesima tappa, quando ha conquistato la sua seconda maglia di leader di un grande girodel World Tour, la maglia rossa.

Aru diventa così il primo Sardo a trionfare in un grande Giro, Nibali nel 2010 iniziò la sua cavalcata trionfale verso la conquista dei suoi 3 grandi giri proprio dalla Vuelta, sarà in grado Aru di eguagliarlo?In ogni caso, oggi, permettetecelo di dire StraordinARU!

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!