Questo mondiale 2015, sarà sicuramente ricordato per l’episodio, che ha fatto tanto discutere, tra Marquez e Rossi. Ma ora siamo alla resa dei conti, questa ultima tappa Valenziana, darà finalmente il verdetto finale. Ora vanno messi da parte i dissapori, accettare il verdetto dei giudici e trovare la giusta concentrazione.

Le qualifiche: ultimi duelli (senza Valentino)

Comincia così questa gara tutta in salita per Valentino Rossi.

Unica amara certezza, Rossi partirà dall’ultima posizione. Il venerdì ha mostrato subito tutta la potenza dei due spagnoli Marquez e Lorenzo, mentre Rossi è indietro con il quinto tempo. Dalle dichiarazioni di Rossi, si è notato come l’incidente di Sepang sia ancora caldo e che quindi non è per niente facile lasciarsi tutto alle spalle. Comunque sia, bisogna dare il massimo e Rossi ha già dimostrato di avere la forza per capovolgere in positivo, certe situazioni.

Il sabato è davvero incandescente, Rossi gira più o meno con gli stessi tempi di Lorenzo, facendo registrare il tempo di 1:31:436.

Ma dura poco, Lorenzo comincia a fare sul serio, conquista una spettacolare pole e il nuovo record del circuito, con uno strabiliante 1:30:011. Rossi rimedia una scivolata e cade, fortunatamente senza conseguenze. Lorenzo trova subito la giusta concentrazione, di cui parlava in un’intervista, aggiudicandosi così questo primo round su Rossi. Non si profila niente di buono per Valentino, il verdetto di Losanna ha così ancora più peso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moto GP

Questa la griglia di partenza (prime tre file):

  • Prima fila – J. Lorenzo, M. Marquez, D. Pedrosa
  • Seconda fila – A. Espargaro, C. Crutchlow, B. Smith
  • Terza fila – A. Iannone, P. Espagaro, A. Dovizioso

Domenica 8 novembre: l’attesa è finita

Per Valentino oggi sarà durissima, la pole di Lorenzo fa proprio paura. Ormai siamo all’ultimo traguardo, i semafori si spengono, si parte! Lorenzo balza subito al comando della corsa, seguito da Marquez e Pedrosa.

Valentino Rossi cerca il recupero e comincia la sua cavalcata. A 21 giri dal termine Rossi è in sesta posizione, sta girando con gli stessi tempi di Pedrosa. Vale è una furia ma Lorenzo è ancora lì al comando. Rossi continua a recuperare posizioni, divora Alex Espargaro, ora ha nel mirino Andrea Dovizioso, lo scavalca e si mette in quarta posizione. Grande gara di Valentino. A 15 giri dal termine Rossi ha un distacco da Pedrosa di quasi 12 secondi.

Lorenzo è tallonato da Marquez ma è fin troppo evidente che quest’ultimo non faccia abbastanza perinfastidire Lorenzo. Rossi comincia a perdere terreno rispetto a Pedrosa, forse le gomme cominciano a soffrire. Sembra che le posizioni si stiano stabilizzando, stando così le cose Rossi ha perso il suo mondiale. Lorenzo ha un passo impressionante. 9 giri al termine Valentino recupera qualcosa su Pedrosa, ora è a 10 secondi.

6 giri al termine Pedrosa si scatena è in netto recupero su Marquez e Lorenzo. Le speranze di Rossi sono ora legate a Dani Pedrosa. Niente da fare, la gara finisce con la vittoria di Lorenzo seguito dalle due Honda di Marquez e Pedrosa. Per lui è il quinto mondiale. Rossi ottiene la quarta posizione, non poteva fare meglio di così. E’ un mondiale che continuerà a far discutere. Senza nulla togliere al vincitore, la sensazione è che ci sia stata, anche oggi, un po’ di conbine tra i piloti spagnoli.

Comunque sia è finita così, a voi le conclusioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto