3

La testata giornalistica Time sceglie ogni anno i suoi candidati, persone o cose che hanno influenzato il mondo, in meglio o in peggio. Donald Trump ha vinto sbaragliando ben 11 candidati, lui compreso. Donald John Trump, questo è il suo vero nome per intero, è nato New York, 14 giugno 1946. Facoltoso investitore immobiliare, durante la sua carriera imprenditoriale, ha fatto costruire torri di uffici e grattacieli, tra cui la ben nota, Trump Tower, alberghi e casinò, numerosi campi da golf e altro ancora in tutto il mondo. Si è concesso già in passato alla politica, in occasione delle elezioni presidenziali del 2000, nella lista del Partito Riformista, aderendo in seguito al Partito Democratico e al Partito Repubblicano.

Benché sia miliardario, non è l’uomo più ricco del mondo. Nella classifica delle persone più ricche del pianeta, stilata da Forbes nel 2016, è appena 324°.

I candidati

Nella speciale lista dei candidati del Time, oltre al nostro vincitore, Donald Trump, figurano i nomi di Hillary Clinton, “prima donna, quasi Presidente” rivale di Trump; il numero uno del Cremlino Vladimir Putin; Mark Zuckerberg, amministratore di Facebook; il presidente turco Recep Tayyip Erdogan; il premier indiano, Narendra Modi; Nigel Farage, leader del partito Ukip, euroscettico britannico; Beyoncè, cantante pop internazionale, che si è distinta in campagne contro la discriminazione razziale; gli scienziati del Crispr, che studiano i possibili modi di correzione del DNA; i “Flint Whistleblowers”, un gruppo di privati cittadini che ha denunciato l'inquinamento dell'acqua nella loro cittadina, Flint, in Michigan, creando un caso nazionale; e infine, Simone Biles, ginnasta americana, che ha incantato il mondo alle Olimpiadi di quest’anno.

I migliori video del giorno

La motivazione

L’impatto che ha avuto Trump, sulle elezioni americane, è stato enorme. Battere in finale, l’8 novembre una rivale come hillary clinton, è stato un evento importante e poco prevedibile. La motivazione che l’ha portato, in cima alla classifica, è stata per il fatto, che è riuscito a dividere gli animi degli americani, alla domanda: “Donald Trump è per voi il meglio o per il peggio?”. In effetti, chi più di Trump, potrà rispondere a questa domanda?

Il commento di Trump

Il commento del neo Presidente americano, non si è fatto attendere e alla notizia, della sua elezione a uomo dell’anno, Donald Trump ha dichiarato: "E' un grande onore". Poche e semplici parole, di un uomo, molto chiacchierato, che ora è al comando di una grande potenza, e dovrà dimostrare di essere il meglio o il peggio.