Non è un mistero che uno degli obiettivi principali della NBA sia quello di diventare una lega sempre più globale. Proprio in questo senso la lega guidata da Adam Silver sta per compiere un importante passo in avanti per lo sviluppo dei nuovi talenti che verranno.L’NBA sta avviando l’apertura di una serie di accademie a livello mondiale che avranno lo scopo di aiutare le giovani promesse del basket a ricevere, oltre allo sviluppo tecnico, un istruzione superiore, creando così la concreta opportunità di farli approdare verso il professionismo e nel caso in cui questo non accada ad avere strumenti adeguati per la Vita professionale.

Le fonti che confermano questo progetto sono Adrian Wojnarowski e Jonathan Givony durante il seguitissimo web magazine di Yahoo Sports "The Vertical". Le prime accademie sarebbero già in fase di avvio e saranno situate in Australia, Africa, Cina e India territori che hanno immense possibilità di regalare all’NBA i Campioni del 2020. Queste strutture andranno a favorire alla crescita dei principali prospetti tra i 14 e 18 anni per dare loro gli strumenti e le strutture necessarie alla loro crescita, sia tecnica che educativa. La NBA collaborerà a stretto contatto con le famiglie dei giovani ragazzi e con le strutture già presenti sul territorio, fornendo personale qualificato come allenatori, preparatori tecnici e atletici e specialisti video.

Vediamo come funzioneranno nel dettaglio questa accademie:

Le famiglie dei giocatori a cui sarà proposto di aggregarsi all’accademia NBA saranno fortemente coinvolte nel progetto per aiutarle a comprendere il lato accademico del programma e come aiutare ogni adolescente a raggiungere i rispettivi obiettivi educativi. Saranno previste delle borse di studio e l’NBA fornirà insegnanti di livello.

Mini-camp e accademie di reclutamento sono previste anche in Europa.

Ma questa iniziativa non è rivolta solo ai giocatori, l’NBA, nei territori dove si stanno cercando di avviare queste accademie, lavoraanche per formare allenatori, scout, mentor e coach, allo scopo dicreare ecosistemi che permettano loro, nel lungo periodo, di amministrare in autonomia i programmi e sviluppare i giocatori.

Per i ragazziche riusciranno ad intraprendere e concludere il percorso del basket professionisticosaranno previste apposite finestre di mercato con un primoapprodo allaDevelopment League dove i ragazzi potranno finire di studiare e giocare in attesa di potersi rendere eleggibili per il Draft vero e proprio.

Segui la pagina Basket
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!