Il campionato di Serie A si ferma, ma il Basket no: da giovedì 16 a domenica 19 febbraio, il Polo Fieristico di Rimini ospiterà le Final Eight di Coppa Italia 2017. Tutti i match saranno in diretta su Rai Sport 1 a partire dalle ore 18 di giovedì. La prima sfida sarà Reggio Emilia - Capo d'Orlando, poi i campioni in carica dell'Armani Milano affronteranno Brindisi. Venerdì, invece, toccherà agli altri due quarti: Avellino - Sassari e Venezia - Brescia.

Il punto sulle 8 squadre

Emporio Armani Milano: è la favoritissima, arrivando da prima in classifica a difendere la coppa conquistata l'anno scorso. In campionato sta facendo terra bruciata e in Eurolega si è lentamente ripresa, anche se la qualificazione ai playoff rimane un miraggio.

Ha la formazione al completo e fra le partecipanti è la squadra che ha vinto più volte la Coppa Italia (5), ma anche quella con maggiori pressioni.

Umana Reyer Venezia: le Final Eight arrivano per Venezia nel peggior momento della stagione. In campionato le battute d'arresto di fila sono 3, alle quali si aggiunge la sconfitta in Champions League nell'andata dei sedicesimi. La striscia negativa potrebbe influenzare, ma l'Umana ha carattere e gioco per arrivare fino in fondo.

Sidigas Avellino: data da molti come la principale sfidante dell'Armani, la Scandone proverà a giocarsi le carte per conquistare la coppa, obiettivo dichiarato. L'andamento nella stagione è stato costante e il momento è favorevole, ma l'assenza di un cambio per Fesenko potrebbe pesare in partite ravvicinate. I rumors danno Logan in arrivo, giocatore vincente e di grande esperienza.

I migliori video del giorno

Se mantiene il ritmo, può fare il bis dopo la magica annata del 2008.

Grissin Bon Reggio Emilia: dopo una serie negativa, Reggio Emilia sembra essere uscita dal tunnel e in questo senso la vittoria a Venezia sul fil di lana può dare una grande spinta emotiva. L'innesto di Reynolds ha dato subito i suoi frutti e, pur arrivando a Rimini come outsider, la squadra ha dimostrato negli ultimi anni di essere pronta per vincere. L'acquisto dell'ultima ora di Jawad Williams darà esperienza e grinta sotto canestro.

Betaland Capo d'Orlando: per Capo d'Orlando è solo la seconda partecipazione alle Final Eight, obiettivo raggiunto al termine di un girone di andata al di sopra di ogni aspettativa. La sensazione è quella di una squadra che farà di tutto per onorare il torneo e, nonostante sia sfavorita contro Reggio Emilia, vorrà dare conferma di essere la vera sorpresa del campionato.

Banco di Sardegna Sassari: il quarto di finale più complicato (almeno sulla carta) lo giocheranno i sardi contro la Scandone.

La Dinamo è in un periodo di forma smagliante, nel quale ha collezionato vittorie sia in campionato che in Champions League e, soprattutto, è una squadra abituata al format della Coppa Italia (vinta nel 2014 e nel 2015). Non ha intenzione di andare a Rimini per fare presenza, non a caso Alberani (d.s. della Sidigas) l'ha definita "mina vagante".

Germani Basket Brescia: i lombardi sono alla prima presenza in Coppa Italia, ma la voglia di stupire non si è fermata al gettone. Nei quarti di finale si troveranno davanti una Venezia in calo e l'approdo in semifinale potrebbe non essere così proibitivo. Brescia ha dalla sua parte l'entusiasmo degli esordienti, ma anche la grande esperienza di giocatori come Vitali e capitan Moss che possono fare la differenza in una partita secca.

Cantine Due Palme Brindisi: affronterà la prima della classe senza troppe pressioni. Sacchetti ha dichiarato che il pronostico è chiuso, ma il grande impeto offensivo della squadra e la presenza di coach Meo a bordo campo possono dare la spinta per tentare il miracolo.