Il Giro d'Italia 2017 continua la sua risalita nella Penisola con la settima tappa di venerdì 12 maggio che dalla provincia cosentina di Castrovillari raggiungerà la puglia attraversando la Basilicata, e dai territori della Valle d’Itria porterà poi i corridori fino al traguardo posto nella suggestiva cornice dei trulli di Alberobello. Una frazione lunghissima, 224 km, leggermente più nervosa nella parte conclusiva ma quasi interamente pianeggiante, adatta ai velocisti per una possibile conclusione in volata di gruppo

La tappa Castrovillari-Alberobello sarà trasmessa in diretta tv da Rai 2 (dalle ore 14), fruibile anche in streaming attraverso Rai Play e in ampia replica serale su Rai Sport per chi non potrà seguire il live.

Diretta garantita anche da Eurosport.

Il percorso

Tutti in discesa i primi 20 km che si snodano lungo le Gole del Raganello; poi, attraverso la Ss 106, si passa per Francavilla, Villapiana, Trebisacce, Amendolara, Montegiordano Marino e Rocca Imperiale prima di entrare in Basilicata e successivamente in Puglia per altri 120 km interamente pianeggianti.

A questo punto, quando al traguardo mancheranno 70 km, si affronta il Bosco delle Pianelle, l’asperità non impegnativa di giornata (GPM di quarta categoria) posta in mezzo a due traguardi volanti (Massafra e Martina Franca).

La parte conclusiva si sviluppa lungo i bellissimi territori della Murgia dei trulli, ed è caratterizzata da attraversamenti urbani e cambi di direzioni che potrebbero rappresentare un qualche ostacolo ai meccanismi dei “treni” delle formazioni dei velocisti.

Gran finale di tappa ad Alberobello

Patrimonio dell'umanità Unesco dal 1996, Alberobello è per la prima volta sede di tappa nella storia del Giro.

Il grande finale si svolgerà attraverso un rettilineo d’arrivo in leggera salita, dove presumibilmente si accenderà la bagarre, ma è difficile che le squadre degli sprinter si lascino sfuggire l’occasione offerta da questa frazione disegnata per loro. L’arrivo sotto il traguardo è previsto intorno alle 17.15; i velocisti potenti come André Greipel o l’attuale maglia rosa Fernando Gaviria sono i naturali favoriti a vincere la volata sotto i trulli.

Si resta in Puglia anche il giorno dopo per la tappa numero otto che da Molfetta arriva a Peschici e apre la seconda settimana della Corsa Rosa 100. Ed assieme alle emozioni agonistiche continua anche il giro delle bellezze pedalando per il Bel Paese.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!