Se qualcuno si aspettava un Philippe Gilbert ormai in declino ha dovuto ricredersi. Messi alle spalle alcuni anni di alti e bassi alla BMC il campione belga si è rilanciato in maniera perfino clamorosa in questa prima stagione vissuta alla Quickstep Floors. Dopo aver infilato Giro delle Fiandre e Amstel Gold Race in una primavera da incorniciare, Gilbert ha ora firmato il prolungamento del contratto con la Quickstep e pensa già ad un progetto da sogno, quello di conquistare tutte e cinque le classiche monumento, un’impresa che nessuno tra i campioni degli ultimi anni ha realizzato.

Gilbert: ‘Felice di continuare qui’

Philippe Gilbert è stato uno dei grandi protagonisti della stagione del Ciclismo. La sua primavera di classiche è stata spettacolare ed entusiasmante, ed anche inattesa dopo anni con più ombre che luci alla BMC. La clamorosa vittoria al Giro delle Fiandre dopo una lunghissima fuga è stato uno dei momenti più alti della stagione del ciclismo, e non è stata una perla isolata. Gilbert ha firmato anche La Panne e una tappa al Giro di Svizzera, e soprattutto la sua quarta Amstel Gold Race battendo un altro dei grandi protagonisti della stagione, Michal Kwiatkowski. Con questi risultati la Quickstep ha cercato di raggiungere un accordo per tenersi stretto il suo campione e nei giorni scorsi è il contratto è stato rinnovato fino al termine del 2019.

“Rinnovare era il mio sogno e sapevo che dopo aver vinto Fiandre e Amstel era possibile”, ha spiegato Gilbert al sito ufficiale della Quickstep Floors. “Sono super felice di continuare qui per altri due anni” ha continuato il campione vallone.

Ora Sanremo e Roubaix

Sull’onda dei successi di questa stagione Gilbert ha rilanciato un progetto a cui aveva già pensato negli anni scorsi, quello di riuscire a vincere tutte e cinque le grandi classiche.

Nel suo palmares ne figurano già tre: il Lombardia, la Liegi e il Fiandre. Mancano ancora la Milano Sanremo, in cui è stato due volte terzo, e la Parigi Roubaix, a cui ha partecipato solo nel 2007 finendo al 52° posto. “So che posso vincere ancora delle grandi corse. Sarebbe un sogno vincere la Sanremo e la Roubaix con questa squadra e questo è uno dei motivi per cui ho accettato il rinnovo, per aumentare le mie possibilità” ha spiegato Gilbert.

Il progetto del campione belga è affascinante quanto arduo: nessun campione del ciclismo contemporaneo è mai andato oltre il risultato già segnato da Gilbert, e cioè vincere tre delle cinque classiche monumento. Gli unici a riuscirci in passato sono stati Merckx, Van Looy e De Vlaeminckx.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!