Samuel Sanchez non sarà al via della Vuelta Espana. Il vincitore delle Olimpiadi di Pechino 2008 è stato fermato per un clamoroso caso di Doping, una positività all’ormone della crescita riscontrata in un controllo a sorpresa effettuato lo scorso 9 agosto. Il risultato del controllo è stato notificato dall’Uci in attesa dell’esito delle controanalisi. Il corridore è stato subito sospeso e non potrà quindi essere al via della Vuelta Espana che parte sabato 19 agosto da Nimes. La BMC ha annunciato che il campione olimpico sarà sostituito da Loic Vliegen.

Sanchez, stop per ormone della crescita

Per Samuel Sanchez potrebbe arrivare un traumatico e brusco finale di carriera. Il corridore spagnolo era ormai vicino alla conclusione di una carriera immacolata dal punto di vista etico. Sanchez era in scadenza di contratto con la BMC e incerto se chiudere o continuare ancora una stagione. La Vuelta Espana che inizia sabato da Nimes sarebbe potuto essere uno degli ultimi grandi appuntamenti per Sanchez, che invece non sarà al via. Un controllo a sorpresa dello scorso 9 agosto ha evidenziato una positività al GHRP-2 e del suo metabolita, l’ormone della crescita. È un caso analogo a quelli di Stefano Pirazzi e Nicola Ruffoni, trovati positivi prima dell’inizio del Giro d’Italia.

A condurre il controllo che ha incastrato Samuel Sanchez è stata un’organizzazione indipendente, la CADF. Si tratta di una struttura incaricata dall’Uci per definire e attuare le strategie antidoping nel Ciclismo.

Addio Vuelta Espana

L’Uci ha annunciato la positività di Samuel Sanchez con un comunicato ufficiale in cui ha dichiarato anche che il corridore ha il diritto alle controanalisi, ma che in attesa di queste deve essere sospeso dall’attività.

Quindi niente Vuelta Espana per Sanchez. La BMC ha confermato la sospensione del corridore: “Secondo la politica di tolleranza zero della BMC Racing Team e la regolamentazione UCI, Samuel Sanchez è stato temporaneamente sospeso con effetto immediato” si legge nel comunicato diffuso dalla squadra rossonera. “Fino a quando non saranno forniti i risultati del campione B non saranno prese ulteriori azioni.

Tutti i corridori e il personale sono tenuti al più alto livello etico e la BMC è estremamente delusa di questa notizia alla vigilia della Vuelta Espana. Loig Vliegen prenderà il posto di Sanchez alla Vuelta” annuncia la squadra americana.