Appena archiviata la Tirreno Adriatico [VIDEO]con la vittoria finale di Michal Kwiatkowski, il mondo del Ciclismo è già orientato alla prima classica monumento della stagione, la Milano Sanremo. La Classicissima di primavera si corre sabato 17 marzo, e in questi giorni di attesa che portano alla grande sfida le notizie più importanti stanno arrivando sul fronte degli infortunati. La corsa ha già perso alcuni pezzi da novanta, tra cui un Nacer Bouhanni molto contrariato per le decisioni prese dalla sua squadra.

Bouhanni non convocato dalla Cofidis

Nacer Bouhanni non sarà al via della Milano Sanremo, la corsa in cui ha sempre chiuso nella top ten nelle precedenti apparizioni.

Il velocista francese fu infatti sesto al debutto nel 2015, e poi ancora quarto ed ottavo nelle ultime edizioni. Il corridore della Cofidis si è ritirato dalla Parigi Nizza per una bronchite e la squadra ha preferito non convocarlo per la Milano Sanremo.

“Mi allenavo da cinque mesi per questa corsa, chi non sarebbe deluso” ha dichiarato Bouhanni in un’intervista a CyclismActu. A rendere più amaro questo forfait è il modo in cui è maturato: “La squadra mi ha comunicato lunedì che non sarei stato convocato, quando avevo già ripreso ad allenarmi. Non è una mia decisione quella di dare forfait alla Sanremo, è una scelta della squadra che devo accettare, anche se è dura. Mi ero ristabilito ed avevo avuto il via libera dai medici del team per riprendere gli allenamenti da domenica scorsa. Sono rimasto a riposo due giorni, ho fatto un’ora e mezzo domenica e tre ore di allenamento lunedì” ha raccontato ancora Bouhanni, che lunedì 19 sarà regolarmente al via della Volta Catalunya.

Quickstep rivoluzionata

Anche in casa Quickstep si sono dovuti rivedere i piani che prevedevano la leadership di Fernando Gaviria. Il campione colombiano, uno dei principali favoriti per la Milano Sanremo, è però caduto nella tappa di Fano della Tirreno Adriatico, [VIDEO] rimediando una frattura alla mano. Gaviria è stato operato oggi in Belgio e ovviamente non potrà essere al via della Classicissima. “Sono devastato per dover perdere la Milano Sanremo” ha dichiarato Gaviria al sito ufficiale della Quickstep. “Ero in ottima forma e non vedevo l’ora di arrivare alla gara di sabato. Devo prendere le cose come sono e sperare in un rientro veloce” ha aggiunto il corridore colombiano, che arrivò quinto un anno fa alla Sanremo. In casa Quickstep avranno dunque un ruolo più centrale Alaphilippe, Gilbert e Viviani.

Resta in dubbio la presenza di Mark Cavendish alla guida della Dimension Data dopo la frattura ad una costola rimediata alla Tirreno Adriatico. Nella squadra sudafricana mancherà anche Bernhard Eisel, l'austriaco che è tra i corridori più presenti alla Sanremo con ben 14 partecipazioni e una top ten nel 2013. Anche Eisel è caduto alla Tirreno, dopo essersi scontrato con un'ammiraglia, un incidente in cui ha riportato diverse ferite al volto e al polso.