Domenica 8 aprile è in programma la Parigi-Roubaix 2018, terza Classica Monumento della stagione, una delle corse di un giorno più celebri e importanti di tutto il mondo. A seguire l'orario d'inizio della diretta tv su Rai Sport, le informazioni su percorso e altimetria, oltre agli ultimi vincitori presenti nello storico albo d'oro della competizione. Nell'ultimo weekend si è corso il Giro delle Fiandre, vinto dall'olandese Niki Terpstra. Il corridore della Quick-Step, in carriera, ha vinto anche una Parigi-Roubaix. Gli altri favoriti al successo finale sono il campione del mondo Sagan e il belga Van Avermaet, vincitore lo scorso anno sulle strade di quella che viene soprannominata la Regina delle Classiche.

Orario Parigi-Roubaix 2018

La diretta tv della Parigi-Roubaix 2018 sarà trasmessa su Rai Sport a partire dalle ore 11.30, con l'inizio della corsa fissato per le 11.20. Nel corso del pomeriggio, per gli ultimi chilometri della corsa, è previsto anche un collegamento con Rai Tre dalle ore 16.30, fino all'arrivo. Tra i corridori italiani, il primo nome spendibile è quello di Matteo Trentin. Per il capitano del team australiano Mitchelton Scott si tratta, con ogni probabilità, dell'ultima occasione di fare bella figura in una Classica Monumento. Il corridore italiano ha deluso le aspettative durante il Giro delle Fiandre, dove non è riuscito a piazzarsi nemmeno tra i primi 40 della classifica finale.

Una vittoria di Trentin nell'Inferno del Nord (l'altro nome con cui è conosciuta la corsa francese) rappresenta comunque un azzardo per tutti gli scommettitori, alla luce dei posizionamenti ottenuti nelle precedenti partecipazioni. Non parteciperà invece alla Classica Monumento di domenica Vincenzo Nibali, dopo il successo ottenuto alla Milano-Sanremo e la buonissima prova offerta sulle strade del Giro delle Fiandre.

Percorso

Il percorso della Parigi-Roubaix 2018 prevede la partenza dalla località Compiègne e l'arrivo a Roubaix dopo 257 km. In totale, saranno 29 i settori in pavè che i corridori dovranno affrontare prima del traguardo. I più difficili sono quelli che il gruppo incontrerà al passaggio della Foresta di Arenberg, del Mons-en-Pévèle e del Carrefour de l’Arbre.

Quest'ultimo tratto in pavè è posto a circa 16 km dal traguardo, preceduto da altri 25 settori. Dopo il pavè del Carrefour de l’Arbre, resteranno quelli di Gruson, Willems > Hem e il traguardo di Roubaix, che tra tutti è anche il più semplice da affrontare.

Albo d'oro

Negli ultimi dieci anni, dal 2008 ad oggi, la Parigi-Roubaix è stata vinta da sei corridori di nazionalità belga. Nell'ordine: Boonen (tre vittorie), Vansummeren, Degenkolb e Van Avermaet. Oltre a Boonen, l'unico a vantare più di un successo in questo arco di tempo è lo svizzero Fabian Cancellara, vincitore in due occasioni. Gli altri vincitori sono Terpstra (2014) e l'australiano Hayman (2016). Il belga Tim Boonen è il corridore che ha vinto più volte la corsa (quattro affermazioni, come il connazionale De Vlaeminck).

A quota tre successi troviamo, oltre a Cancellara, anche il nostro Francesco Moser, autore di una leggendaria tripletta (1978, 1979, 1980).

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!