Il 2019 è ormai alle porte per Vincenzo Nibali. [VIDEO] La prossima settimana il fuoriclasse siciliano inizierà ufficialmente la preparazione per la nuova stagione con il primo ritiro che il Team Bahrain Merida ha programmato in Croazia. Sarà l’occasione per decidere i programmi e gli obiettivi, ma anche per confrontarsi sul futuro più a lungo termine e sul contratto. Nibali ha parlato di questi temi in un’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport, in cui ha rivelato anche di avere un unico rimpianto nella sua carriera, quella caduta alle Olimpiadi di Rio che gli tolse una medaglia molto vicina.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ciclismo

Nibali: ‘Spero di restare dove sono’

Pur tenendo la porta aperta ad un possibile cambio di squadra al termine del suo contratto in scadenza nel 2019, Nibali ha smorzato le voci [VIDEO]sempre più insistenti del ciclo mercato che lo vogliono lontano dal Team Bahrain Merida.

Il campione e il suo manager si incontreranno con lo staff della squadra durante il ritiro in Croazia e si cercherà di raggiungere una prima intesa per poi firmare il rinnovo di contratto.

Nibali ha ribadito che la sua prima scelta è di rimanere al Team Bahrain: “Mi piacerebbe trovare un accordo con loro per altri due anni. Cambiare squadra? La possibilità c’è, ma spero di restare dove sono” ha dichiarato il vincitore dell’ultima Milano Sanremo, che ha aggiunto di voler continuare sicuramente per altri due anni dopo la scadenza del suo attuale contratto a fine 2019, senza escludere di proseguire poi ancora, magari con altri obiettivi. “Magari continuo fino a 40 anni, magari mi stufo prima, oppure tra due anni potrei concentrarmi solo sulle classiche” ha spiegato Nibali.

‘Un anno particolarmente duro’

Il due volte Campione d’Italia è tornato nuovamente su questo 2018 stravolto dall’incidente del Tour de France, un episodio che ha vanificato tutto il lavoro fatto per preparare l’assalto alla maglia gialla e anche a quella iridata.

Vedere i propri sogni andati in frantumi per un incidente così assurdo ha fatto emergere nel campione siciliano un po’ di nervosismo, che si è palesato con qualche dichiarazione solitamente lontana dal suo modo di essere.

“Se qualche volta mi sono sfogato negli ultimi tempi è stato perché quest’anno è stato particolarmente duro a causa della caduta” ha dichiarato Nibali, che anche in questa chiacchierata con la rosea ha tirato fuori polemicamente un episodio del passato che forse sarebbe rimasto privato se le cose fossero andate lisce in questa stagione. Il vincitore della Sanremo è tornato con la mente alle Olimpiadi di Rio, a quella caduta nella discesa finale che lo costrinse a ritirarsi mentre era al comando con Henao e Majka. “L’unica corsa a cui ripenso, ogni tanto, è l’Olimpiade” ha rivelato Nibali prima di trovare un colpevole per quell’epilogo amaro. “Caddi anche per colpa di voi giornalisti. Volevo dimostrare che le critiche ricevute al Tour erano ingiuste e rischiai troppo” ha dichiarato il campione siciliano.