Anche Vincenzo Nibali [VIDEO]è stato tra i campioni che sono saliti sul palco dei Gazzetta Sport Award. Il fuoriclasse siciliano non era tra i candidati delle varie categorie di atleti premiati ma è stato insignito di un titolo speciale, il Premio Legends grazie all’impresa inaspettata della Milano Sanremo, la perla di questa sua stagione per il resto molto sfortunata. Nibali ha approfittato della serata per parlare della vittoria nella Classicissima di primavera ma anche per dare uno sguardo al futuro con un certo ottimismo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ciclismo

Nibali: ‘La Sanremo, una delle più belle’

La vittoria di Vincenzo Nibali alla Milano Sanremo rimarrà come uno dei momenti più significativi della stagione di Ciclismo 2018.

Il capitano del Team Bahrain Merida non era tra i favoriti della vigilia, ma grazie ad una corsa resa dura dalle condizioni meteo e ad un attacco coraggioso, ha stravolto i pronostici conquistando un successo davvero inatteso e su un terreno poco propizio. Il campione è tornato a parlare di quel trionfo sul palco dei Gazzetta Sports Awards, dove è stato insignito del Premio Legends. “La Sanremo è stata una delle mie vittorie più belle perché anche per me è stata quella più inaspettata. Aggiunge qualcosa di importante al mio palmares, è arrivata su un terreno poco adatto alle mie caratteristiche”, ha dichiarato Nibali.

Vicina la scelta tra Giro d’Italia e Tour de France

La serata dei Gazzetta Sports Awards è stato uno degli ultimi impegni di Vincenzo Nibali prima del ritiro pre stagionale del Team Bahrain Merida, che la prossima settimana sarà in Croazia per iniziare la marcia di avvicinamento al 2019.

Sarà lì che il campione siciliano sceglierà il suo calendario di corse, e soprattutto a quale grande giro punterà: “Giro e Tour sono entrambi molto interessanti”, è stato l’unico commento di Nibali a proposito delle scelte da prendere.

Il capitano del Team Bahrain si avvicina però all’inizio della nuova stagione con la certezza di essersi ormai messo alle spalle il brutto e assurdo infortunio occorsogli al Tour de France e che ha rovinato tutta la sua seconda parte di stagione. “Ho quasi recuperato, sono al 98%”, ha dichiarato Nibali senza nascondere il suo ottimismo. La sua stagione potrebbe cominciare in Colombia a metà febbraio, mentre il primo picco di forma è previsto per le classiche primaverili, dalla Milano Sanremo alla Liegi Bastogne Liegi, la corsa che più di ogni altra sogna. [VIDEO]