Domenica 30 giugno sarà rimessa in palio la maglia di Campione d’Italia di Ciclismo portata per un anno da Elia Viviani. La sfida tricolore sarà in scena quest’anno a Compiano, un piccolo Comune della Provincia di Parma, con l’organizzazione del Gs Emilia. I numeri dicono che sarà una corsa molto impegnativa, con ben 4.000 metri di dislivello, anche se non ci sono pendenze proibitive. Al via sono annunciati tutti i big del ciclismo italiano, dal campione in carica Elia Viviani e Vincenzo Nibali, passando per Fabio Aru, Matteo Trentin, Diego Ulissi e Alberto Bettiol.

Pubblicità
Pubblicità

I Campionati italiani da Borgo val di Taro a Compiano

Il successore di Elia Viviani come Campione d’Italia di ciclismo uscirà da una gara che si preannuncia tirata e aperta a diverse soluzioni. Domenica 30 giugno si correrà su un tracciato di 227 km con 4.000 metri di dislivello, senza salite particolarmente selettive ma anche con pochissima pianura. Il via sarà dato a Borgo Val di Taro, con un primo circuito di 47 km da percorrere per due volte in cui si affronteranno le ascese di Torniolo e Spallavera.

Pubblicità

Dopo questa prima parte la corsa entrerà nel circuito conclusivo da ripetere per dieci volte. Questo anello misura 12.4 km ed è caratterizzato dalla salita di Strela, 5 km al 3,4% di pendenza media. Il circuito finale sarà praticamente metà in salita e metà in discesa, dando così poca possibilità di recuperare a chi rimarrà indietro salendo verso Strela.

I Campionati italiani di ciclismo godranno di un’ampia copertura tv sulla Rai.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

La diretta comincerà dalle 14:00 su Rai Sport per continuare dalle 15.30 su Rai Due. Non è invece prevista nessuna copertura per la gara a cronometro che si terrà venerdì 28.

Ulissi e Nibali tra i favoriti, Rebellin all’addio

Al via dei Campionati Italiani di Compiano ci saranno quasi tutti i corridori più forti. Il percorso esclude quasi certamente i velocisti, ma lascia aperte le porte a molte soluzioni, sia a un arrivo di un gruppetto che a un’azione isolata nelle battute finali.

Tra i favoriti spiccano i nomi di Diego Ulissi, fresco vincitore del Giro di Slovenia, e del due volte tricolore Vincenzo Nibali. Altri nomi da tenere in considerazione sono quelli di Giovanni Visconti, tornato al successo in una tappa in Slovenia, di Mattia Cattaneo, Andrea Vendrame e Fausto Masnada in casa Androni, del trionfatore del Fiandre Alberto Bettiol, di Alessandro De Marchi, Gianni Moscon, Fabio Aru, Matteo Trentin e Davide Formolo.

Tra i corridori più veloci potrebbe avere delle chance Sonny Colbrelli. Da segnalare anche la presenza di Davide Rebellin, all’ultima corsa della sua lunghissima carriera.

Pubblicità

Al via ci saranno infine alcuni corridori che non sono professionisti. Nelle ultime stagioni è stata infatti abolita la gara riservata agli elite senza contratto, quei dilettanti che hanno superato i 23 anni, che ora disputano la loro gara tricolore insieme ai pro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto