Il 106° Tour de France proporrà la 9ª tappa nella giornata di domenica 14 luglio 2019. In occasione della festa nazionale francese, che ricorda la presa della Bastiglia, ci attenderà una frazione con diversi saliscendi da Saint-Étienne a Brioude. Un percorso di 170,5 Km, che presenterà tre salite, le quali potrebbero andare a favorire una fuga da lontano.

La Grande Boucle giungerà per la prima volta a Brioude, dove nel 2008 partì la 7ª tappa con arrivo ad Aurillac.

Quel giorno vinse Luis León Sánchez la frazione attraverso il Massiccio Centrale, dopo essere stato in fuga con altri corridori. Probabilmente vedremo anche in quest’occasione una corsa simile, visto che non mancherà il terreno per attaccare e portar via un gruppetto.

Planimetria e altimetria della 9ª tappa

Si partirà da Saint-Étienne imboccando la strada in discesa verso Saint-Just-Saint-Rambert. Successivamente si salirà verso Chambles, dopodiché avremo diversi saliscendi fino ad Aurec-sur-Loire.

A questo punto ci si troverà davanti alla prima difficoltà di giornata, rappresentata dal Mur d’Aurec-sur-Loire (GPM di 1ª categoria). La salita misurerà 3,2 Km con pendenze medie all’11%. Giunti in cima, si proseguirà verso Usson-en-Forez, poi si giungerà a Craponne-sur-Arzon. Successivamente avremo un tratto in discesa, che porterà alla volta di Arlanc, dove i corridori troveranno il traguardo volante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Poco dopo si inizierà a salire verso la Côte des Guillaumanches (GPM di 3ª categoria). Misurerà 7,8 Km e proporrà pendenze medie al 4,1%. Non seguirà subito la discesa, ma un tratto in falsopiano, che vedrà la corsa attraversare l’abitato di La Chaise-Dieu.

Dopo aver passato Javaugues, si proseguirà verso Brioude, ma senza entrare in città. Prima si andrà ad affrontare la Côte de Saint-Just (GPM di 3ª categoria), prendendola da La Vialette.

La salita misurerà 3,6 Km con pendenze medie al 7,2%. Seguirà la discesa verso il traguardo, con un piccolo “dente” circa a metà. Lungo le rampe di questo strappo potrebbe esserci l’attacco di qualche corridore, che potrebbe involarsi in solitaria verso l’arrivo. Mancheranno poco più di 12 Km al traguardo di Brioude e solamente le ultime centinaia di metri dopo Place de Paris Charles de Gaulle saranno pianeggianti.

Per il successo di tappa pensiamo ai corridori da classiche, da Greg Van Avermaet a Peter Sagan, passando per Michael Matthews. Tra gli italiani potrebbe mettersi in mostra Matteo Trentin, già sul podio in una delle prime frazioni del Tour de France.

La corsa ciclistica verrà trasmessa in diretta tv su Rai 2. Una volta archiviata questa frazione, ci attenderà la tappa da Saint-Flour a Albi, prima del giorno di riposo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto