Il grande colpo del ciclo mercato è arrivato. Tom Dumoulin è riuscito a liberarsi dalla Sunweb nonostante il contratto già firmato per le prossime stagioni, e ad accettare così la ricca proposta arrivata dalla Jumbo Visma. Il campione olandese ha passato un 2019 difficilissimo, condizionato dall'infortunio al ginocchio subito al Giro d’Italia e dagli attriti con la Sunweb. Dumoulin non dovrebbe più correre in questa stagione, non avendo ancora pienamente recuperato dalla lesione al ginocchio, e dal 2020 guiderà un vero squadrone con cui andare all'assalto dei grandi giri.

Otto anni con la Sunweb

La situazione di Tom Dumoulin, in aperta rottura con la Sunweb, era il nodo cruciale di questo ciclomercato che ha ormai già sistemato quasi tutti i pezzi più pregiati. Il vincitore del Giro d’Italia 2017 aveva ancora due anni di contratto con la sua squadra, ma anche la chiara intenzione di cambiare aria. L’ex iridato a cronometro si era lamentato per lo scarso supporto ricevuto dal team nelle corse a tappe a causa di una campagna acquisti modesta.

I dissidi tra Dumoulin e la Sunweb hanno presto attivato le altre formazioni e soprattutto la Jumbo Visma, una delle squadre che quest’anno è cresciuta di più ed ha ancora maggiori ambizioni per il futuro.

La squadra olandese ha proposto a Dumoulin una ricca offerta, sia sul piano economico che su quello tecnico, promettendo di metterlo al centro di un progetto di altissimo profilo per puntare alla vittoria dei grandi giri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Tutto però era rimasto finora in mano alla Sunweb, forte del contratto già firmato, ma l’attuale squadra di Dumoulin ha deciso di liberare il corridore piuttosto che tenerlo contro la sua volontà con tutti i rischi del caso. “Dopo uno straordinario viaggio di otto anni e innumerevoli successi il Team Sunweb e Tom Dumoulin separeranno le loro strade dopo il 2019” ha twittato la squadra confermando l’addio del suo leader.

La sfida alla Ineos

Subito dopo l’annuncio della Sunweb è arrivata la notizia della firma del contratto triennale di Dumoulin per la Jumbo Visma.

Il team olandese ha confermato l’arrivo del corridore in un video che inizia con una frase molto chiara e bellicosa: “Abbiamo un sogno: vincere la gara più grande del mondo” ha annunciato la squadra dando poi il benvenuto al suo nuovo leader.

Dal 2020 Dumoulin sarà dunque alla guida di una squadra fortissima, che continuerà a contare su Primoz Roglic e Steven Kruijswijk, reduci dai podi a Giro e Tour, e altri corridori di alto livello come Wout Van Aert, Tony Martin, George Bennett e Laurens de Plus.

Il team manager Richard Plugge ha sfidato apertamente la Ineos in vista dei grandi giri della prossima stagione, preannunciando quello che potrebbe essere il tema dominante del 2020, la contrapposizione di due blocchi di straordinaria qualità. “Ora possiamo mettere insieme la squadra più forte possibile nella lotta ad un team come la Ineos. Siamo cresciuti passo dopo passo e vogliamo sempre migliorare, correre per vincer ei grandi giri è sempre stato un obiettivo e un piano” ha dichiarato il manager olandese.

Dumoulin: 'Come tornare a casa'

Dal canto suo Tom Dumoulin ha ringraziato la Sunweb per questa lunga avventura comune, iniziata otto anni fa e culminata nella vittoria del Giro d’Italia, ma non ha nascosto che qualcosa si era rotto negli ultimi tempi. “Come corridore cerchi sempre il massimo, ti chiedi sempre se sei nel posto giusto. C’è sempre stato interesse da parte di altre squadre ma le circostanze mi hanno sempre fatto rimanere alla Sunweb” ha raccontato il campione olandese. Dopo aver dovuto rinunciare al Tour ho fatto una lunga riflessione. Ho deciso che sarebbe stato bello ricominciare in un nuovo ambiente. C’erano diverse offerte serie e ho pensato che fosse giusto prenderne in considerazione una. Fa male lasciare la squadra, il mio cuore è qui e insieme abbiamo realizzato grandi cose di cui sono molto orgoglioso. Voglio cogliere l’occasione per allargare i miei orizzonti e scoprire le possibilità con una nuova squadra. Da tempo avevo la sensazione che le cose non andassero così bene, non ho ottenuto il meglio da me stesso e non potevamo migliorarci a vicenda. Con Iwan Spekenbrink eravamo molto distanti in una serie di settori e ho pensato che sarebbe stato difficile. Gli ultimi mesi non sono stati divertenti, non sono state sempre belle conversazioni” ha continuato Dumoulin parlando della rottura con la Sunweb.

Il campione ha poi rilasciato le sue prime parole da corridore della Jumbo Visma sul sito della sua nuova squadra. “Non vedo l’ora di contribuire a questo obiettivo, vincere un grande giro, cercavo una nuova sfida sportiva e il Team Jumbo Visma è la squadra giusta per questo. Ho iniziato con la Rabobank Continental che era un precursore di questa squadra e quindi questo passaggio è come tornare a casa” ha concluso Dumoulin.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto