La spettacolare stagione 2019, conclusa con la bellezza di 51 vittorie, non è ancora bastata a soddisfare le ambizioni del Team Jumbo Visma. La squadra olandese ha vinto un po’ ovunque quest’anno conquistando la Vuelta Espana con Primoz, i podi di Giro e Tour con ben otto tappe nei grandi giri e quindici volate messe a referto nell’arco della stagione dal suo sprinter principe Dylan Groenewegen. L’asticella sarà però ancora più alta per il 2020.

La Jumbo Visma ha lanciato chiaramente la sfida al Team Ineos per conquistare lo scettro di squadra di punta delle corse a tappe, ma al contrario del team britannico non ha intenzione di mettere in secondo piano classiche e volate.

Pfingsten: ‘Felice dell’opportunità’

A chiudere un ciclo mercato con pochi movimenti ma segnato dal colpo Dumoulin, la Jumbo Visma ha ufficializzato l’ingaggio di Christoph Pfingsten.

Il 31enne tedesco non è stato confermato dalla Bora Hansgrohe, in cui ha militato nelle ultime cinque stagioni, ed ha trovato l’interesse della Jumbo Visma per continuare la propria carriera in un team di altissimo livello. Ottimo gregario con esperienza sia nelle classiche che nelle corse a tappe, Pfingsten ha firmato un contratto di un anno con la squadra olandese.

“La Jumbo Visma è una delle migliori squadre al mondo” - ha dichiarato il corridore tedesco.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

“Negli ultimi anni il team è cresciuto diventando più professionale. Sono molto felice che la squadra mi abbia voluto offrendomi questa opportunità” - ha concluso Pfingsten.

Con il suo arrivo la formazione orange ha chiuso le sue operazioni di mercato: l’organico sarà composto da 27 corridori, con solo quattro novità.

Dumoulin guida una Jumbo stellare

Pur con poche operazioni la squadra olandese ha messo a segno quello che probabilmente è il grande colpo di questo ciclo mercato, l’arrivo dalla Sunweb di Tom Dumoulin.

La Jumbo Visma dovrà gestire un tridente stellare per i grandi giri con l’ingresso del vincitore del Giro 2017 in un contesto già forte dei confermati Primoz Roglic e Steven Kruijswijk. L’obiettivo sarà quello di presentarsi al via di tutti e tre le grandi corse a tappe per puntare al successo finale, ruotando i tre leader insieme ad un gruppo di gregari di qualità comprendente anche Robert Gesink, George Bennett, i giovani Sepp Kuss e Laurens De Plus e passisti formidabili come Tony Martin e Jos Van Emden.

Con questa potenza di fuoco a disposizione la Jumbo Visma ha lanciato apertamente la sfida al Team Ineos per il Tour de France e le altre corse a tappe, ma senza cancellare le opzioni per le altre gare. La squadra olandese avrà ancora uno dei velocisti più forti del gruppo, Dylan Groenewegen, affiancato da Mike Teunissen, corridore cresciuto esponenzialmente nell’ultima stagione, veloce e portato anche alle classiche del nord.

La Jumbo punterà per le classiche anche sulla stella Wout van Aert, reduce da una stagione interrotta bruscamente per un brutto incidente al Tour de France.

Oltre a Tom Dumoulin e Christoph Pfingsten ci saranno solo altri due corridori nuovi. Si tratta dell’australiano Chris Harper, messosi in evidenza con la vittoria al Giro del Giappone, e del norvegese Tobias Foss, vincitore del Tour de l‘Avenir.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto