Atleti africani sugli scudi nella quarta giornata dei Mondiali di atletica a Doha, come sempre quando vanno in atto le discipline di fondo e mezzofondo. Doppietta etiope nei 5000 metri uomini con il bis mondiale concesso due anni dopo Londra da Muktar Edris che ha vinto la prova in 12'58"85 davanti al connazionale Selemon Barega, mentre il bronzo è andato al canadese Mohammed Ahmed. Nei 3000 siepi donne ha vinto il titolo iridato la grande favorita, la keniana Beatrice Chepkoech con il tempo di 8'57"84, nuovo record del campionati mondiali.

Al secondo posto la statunitense Emma Coburn, terza la tedesca Gesa Krause. Negli 800 donne ha vinto l'ugandese Halimah Nakaayi in 1'58"04, protagonista di una grande rimonta nel rettilineo finale ai danni della favorita statunitese Ajee Wilson: quest'ultima si è dovuta accontentare del bronzo, superata al traguardo anche dalla connazionale Raevyn Rogers. Tutto come da pronostico, invece, nei 400 ostacoli maschili con il trionfo del norvegese Karsten Warholm in 47"42, argento allo statunitense Rai Benjamin e bronzo all'idolo di casa, il qatariota Abderrahman Samba.

Stupenda la gara per il titolo iridato del salto in alto femminile dove ha vinto la grande favorita, la russa (neutrale) Mariya Lasitskene con la misura di 2.04 ottenuta al primo tentativo, cosa che le ha permesso di avere la meglio sulla giovanissina (appena 18enne) ucraina Yaroslava Mahuchikh che ha saltato alla stessa misura, centrata però dopo due errori. Bronzo alla statunitense Vashti Cunningham.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

Ieri è stato assegnato anche l'oro del disco maschile, anche qui una vittoria annunciata da parte dello svedese Daniel Stahl che ha scagliato l'attrezzo a 67.59, precedendo il giamaicano Fedrick Dacres e l'austriaco Lukas Weisshaidinger.

Le finali dell'1 ottobre: grande attesa per Claudio Stecchi

Sono quattro i titoli mondiali in palio nella giornata di oggi, 1 ottobre e la finale più attesa per gli appassionati italiani di atletica è senza dubbio quella del salto con l'asta maschile che vede in lizza il nostro Claudio Stecchi.

Per lui in questa stagione la misura di 5.80 ottenuta però al coperto, il grande favorito per l'oro è senza dubbio lo statunitense Sam Kendricks che quest'anno ha saltato alla misura di 6.06. Tra gli atleti in odor di podio anche il polacco Piotr Lisek e lo svede Armand Duplantis. Si assegna inoltre il titolo mondiale del giavellotto femminile, tra le finaliste c'è l'eterna Barbora Spotakova: la 38enne ceca, detentrice del record del mondo con la misura di 72.28 metri, punta alla sua quarta affermazione iridata in quella che potrebbe essere la sua ultima apparizione ai Mondiali.

Non sarà comunque facile aver ragione di avversarie competitive come la connazionale Nikola Ogrodníkova, la cinese Huihui Lyu e l'australiana Kelsey-Lee Barber. L'oro negli 800 metri maschili, invece, sembra una questione a due tra il keniano Ferguson Cheruiyot Rotich e lo statunitense Donovan Brazier. Il piatto forte a fine giornata con la finale dei 200 metri uomini, qui sembra invero difficile contrastare Noah Lyles che ha iniziato a spingere, autore di un 19"86 in semifinale.

Tra i possibili avversari, oltre al campione mondiale in carica Ramil Guliyev ed il canadese Andre DeGrasse davvero in gran spolvero, mettiamo anche l'ecuadoriano Alex Quinonez che sta andando davvero molto forte (19"95 il suo tempo in semifinale) e potrebbe ambire ad una medaglia.

Gimbo Tamberi debutta nelle qualificazioni del salto in alto

Gianmarco Tamberi è certamente tra gli atleti più rappresentativi della spedizione italiana a Doha ed oggi inizierà le sue fatiche a caccia della finale del salto in alto maschile. Per Gimbo quest'anno un 2.32 ottenuto però al coperto, mentre per quanto riguarda il primato stagionale outdoor è il 2.35 raggiunto dal bielorusso Maksim Nedasekau. Tra le migliori prestazioni stagionali non si può non annoverare l'altro portacolori azzurro, Stefano Sottile che a Bressanone, lo scorso 28 luglio, ha raggiunto la misura di 2.33.

Il programma completo e gli italiani in gara

  • 15.30 Martello M qualificazioni gruppo A
  • 15.35 400 M batterie (Re)
  • 15.50 Alto M qualificazioni (Tamberi, Sottile)
  • 16.30 400 ostacoli F batterie (Folorunso, Olivieri, Pedroso)
  • 17.00 Martello M qualificazioni gruppo B
  • 17.15 3000 siepi M Batterie (Chiappinelli, Zoghlami)
  • 19.05 Asta M Finale (Stecchi)
  • 19.50 400 F semifinali
  • 20.20 giavellotto F Finale
  • 20.35 200 F semifinali
  • 21.10 800 M Finale
  • 21.40 200 M Finale

La diretta televisiva sarà affidata alla Rai che partirà alle 15.25, sia sul canale Raisport Hd (57 del digitale e 5057 di Sky) che su Raisport Sd (canale 58), fino alle 17.55 della prima sessione, dalle 19 alle 22.00 la sessione serale sui medesimi canali.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto