Inizio di stagione spumeggiante per la Happy Casa Brindisi, che nel lunch match odierno, giocato contro i campioni d'Italia della Reyer Venezia, ha avuto la meglio sui lagunari per 75-71, conquistando così la quinta vittoria nel campionato di Serie A, giunto alla nona giornata quest'oggi. La partita si è giocata proprio nel capoluogo di provincia pugliese, al Palapentassuglia, come sempre esaurito in ogni ordine di posto.

I biancazzurri di coach Vitucci hanno tenuto a bada la Reyer per tutta la durata della contesa, avendo anche margini di vantaggio piuttosto consistenti. Pubblico in visibilio quando il tabellone ha segnalato il punteggio finale che sorrideva ai padroni di casa. E così, dopo due sconfitte rimediate tra campionato e Champions League, rispettivamente contro Varese e Dijon, l'Happy Casa può tirare un sospiro di sollievo e occupare ancora i ranghi alti della classifica di Serie A.

I primi due quarti

I brindisini partono subito forte all'inizio del match, con il solito Adrian Banks che ci mette sempre la sua firma e che dirige il gioco con maestria. I ritmi sono veramente sostenuti, e proprio in questo contesto si esalta Brown che va a realizzare il canestro che vale il 14-10 per i pugliesi. Venezia non ci sta e prova a rispondere colpo su colpo, ma soffre molto la potenza degli uomini di Vitucci, che trovano addirittura il vantaggio a fine primo quarto, 21-17.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Solo quattro punti di svantaggio per la Reyer, che nel secondo quarto subisce ancora lo strapotere della Happy Casa, che mette alle corde gli uomini di coach De Raffaele, il quale cerca di trovare come può il bandolo della matassa. I pugliesi però continuano ad essere spietati, e colpiscono anche da tre punti: la forbice del punteggio si allarga, ed è 39 a 28 al 19' minuto di gioco. Un + 16 che per i lagunari non ammette repliche. La ferrea difesa brindisina fa poi il resto e spegne completamente Venezia.

Il risveglio della Reyer

All'inizio del terzo periodo di gioco, e quindi del secondo tempo, Brindisi comincia a sentire la fatica dello sforzo profuso nei primi due quarti e sembra mollare la presa. Questo consente ai lagunari di rientrare in partita, ma è sempre il solito Banks a tenere alla larga Venezia, firmando il 48-40. Ci penserà subito dopo Stone a ricacciare indietro gli uomini di De Raffaele, portando Brindisi sul -10, 54-44.

Il terzo quarto termina con il punteggio di 62-57. Nell'ultimo periodo la Happy Casa controlla il match, cercando di non farsi superare dagli avversari, che martellano la retina del Palapentassuglia. Lo 0 su 2 dalla lunetta di Brown preoccupa e non poco i tifosi brindisini, ma i pugliesi sono fortunati, perché Venezia non approfitta di questo black out, consentendo a Thompson di chiudere i giochi, mandando il punteggio sul 71-65 in favore dei pugliesi.

A questo punto, negli ultimi sessanta secondi, i brindisini controllano e portano a casa l'agognata vittoria contro i campioni d'Italia. Prossimo appuntamento per Brindisi mercoledì 6 novembre, quando Banks e compagni ospiteranno in Puglia la forte squadra del Besiktas, partita valida quest'ultimo per il quarto turno di Champions League. Domenica prossima i biancazzurri voleranno a Triste. I lagunari invece martedì prossimo, 5 novembre, se la vedranno fuori casa contro il Partizan per l'ennesima partita di Euro Cup, mentre domenica prossima, al Taliercio, c'è l'insidiosa partita contro la Dinamo Sassari.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto