Sport fermo a tutti i livelli a causa dell'emergenza sanitaria, la programmazione di Rai Sport ha ovviamente subito un brusco cambio di palinsesto. In attesa di tempi migliori, è stato deciso di offrire a tifosi ed appassionati di ogni disciplina un ampio spazio per tuffarsi nei ricordi. Ieri sera, 20 marzo, è stata trasmessa per intero la finale dei campionati mondiali messicani di calcio del 1970 tra Italia e Brasile, seguita poi dalla finale degli Europei del 1968 tra Italia e Jugoslavia, in precedenza era stata mandata in onda anche la celebre 'partita del secolo', sempre di Messico '70, tra Italia e Germania (finita 4-3).

La giornata del 21 marzo è dedicata al Ciclismo ed in particolare alla Milano-Sanremo, che era inizialmente in programma proprio oggi, ma che ovviamente è stata rinviata al pari di tutte le manifestazioni sportive di questi mesi. Tante ore di programmazione per rivedere alcune tra le più celebri imprese ciclistiche di una gara che, tradizionalmente, dava il via alla stagione.

Gli Eroi della Sanremo

'Dedicato a... Gli Eroi della Sanremo' ha dato il via a questa programmazione speciale. La classica di primavera ha visto la luce oltre cento anni fa, la prima edizione si corse nel 1907 e venne vinta da Lucien Georges Mazan passato alla storia con lo pseudonimo di Petit-Breton.

Nella circostanza tagliò il traguardo per primo davanti al connazionale Gustave Garrigou mentre terzo si classificò Giovanni Gerbi, il celebre 'Diavolo Rosso'.

Dal 1907 allo scorso anno la Milano-Sanremo si è sempre disputata, con le eccezioni del 1916, del 1944 e 1945, edizioni saltate per le guerre mondiali. Quest'anno non è stata ancora annullata, si spera di poterla recuperare in ottobre anche se al momento non possono esserci certezze.

Ad ogni mondo lo speciale passa in rassegna gli 'eroi': dal recordman Eddy Merckx che ha vinto per 7 volte a Costante Girardengo a quota 6 e poi, ancora, Gino Bartali ed Erik Zabel a quota 4 successi appena davanti a Fausto Coppi, Roger De Vlaeminck e Oscar Freire autori del tris.

E, ancora, Luigi Ganna, vincitore del primo Giro d'Italia che fu anche il primo italiano a vincere la Sanremo nel 1909, Michele Dancelli che la vinse nel 1970 dopo un'astinenza di vittorie italiane durata 16 anni, i successi di Felice Gimondi, Beppe Saronni, Francesco Moser, Laurent Fignon, Gianni Bugno, Claudio Chiappucci, Mario Cipollini.

Fino ad arrivare ai giorni nostri con la vittoria di Vincenzo Nibali che nel 2018 avrebbe interrotto un altro digiuno italico che durava da 12 anni.

La programmazione

Per quello che riguarda alcune edizioni in particolare di cui saranno mandati in onda filmati ed interviste dell'epoca, si parte alle ore 17:50 con l'edizione del 1967, la seconda vinta da Merckx. Poi, a seguire, le Milano-Sanremo delle stagioni 1968 (vittoria di Rudi Altig), 1969 (Merckx per la terza volta), 1970 (Dancelli), 1977 (Jan Raas), 1984 (Moser), 1991 (Chiappucci), 2002 (Cipollini), 2003 (Bettini), 2005 (Petacchi), 2006 (Pozzato), 2008 (Cancellara) e 2018 (Nibali).

Segui la nostra pagina Facebook!