Vincenzo Nibali è pronto a tornare a correre. Dopo l’esordio in Algarve e le due corse in Francia dello scorso weekend, il capitano della Trek Segafredo avrebbe dovuto prendere parte alla Tirreno Adriatico e alla Milano Sanremo, due corse già vinte in passato e a cui è molto legato. La notizia del rinvio di entrambe le gare ha costretto Nibali a studiare un piano alternativo per non restare troppo tempo senza correre rischiando di disperdere il lavoro di preparazione fatto in inverno. La Trek Segafredo ha deciso di portare il suo campione alla Parigi Nizza che inizia domani, domenica 8 marzo, dove punterà alla classifica generale.

Vincenzo Nibali: ‘Spiace non poter correre in Italia’

Vincenzo Nibali tornerà alla Parigi Nizza dopo ben sei anni, da quel fantastico 2014 in cui poi conquistò il Tour de France. Il campione siciliano aveva scelto anche quest’anno la Tirreno Adriatico per questa fase della sua stagione, ma è stato costretto a cambiare programma dopo il rinvio della corsa italiana ed ha colto l’opportunità di andare in Francia.

“Abbiamo deciso di essere alla Parigi Nizza per mantenere praticamente invariato il programma che porta al Giro d’Italia” ha commentato Nibali esprimendo anche il suo rammarico per questi rinvii delle corse italiane a cui teneva tanto e per il momento critico che il paese sta passando.

“Ora è importante mettere chilometri e giorni di gare nelle gambe. Vista la situazione in Italia il cambio di calendario era praticamente obbligato. Mi dispiace molto di non poter correre nel mio paese e spero che la situazione migliorerà presto, indipendentemente dalle gare” ha aggiunto Nibali, che ha presentato la sua Parigi Nizza mantenendo un profilo molto basso. “L’obiettivo è confermare le buone impressioni avute in Algarve e alla Drome Classic e fare un altro salto di qualità” ha dichiarato l’ex Campione d’Italia.

De Jongh: ‘Nibali farà classifica’

Molto più diretto è stato invece Steven De Jongh, il Direttore Sportivo olandese che guiderà la Trek Segafredo alla Parigi Nizza. De Jongh ha distribuito i ruoli alla vigilia del via della corsa, assegnando a Nibali il compito di puntare alla classifica generale e relegando Richie Porte in una posizione più marginale. “Vincenzo sarà il leader per la classifica, mentre Richie punterà alle tappe” ha dichiarato il tecnico olandese, che è pronto a dare delle opportunità anche agli altri corridori.

Edward Theuns sarà il velocista della squadra, mentre gli uomini più portati alle classiche come il Campione del Mondo Mads Pedersen e il vincitore della Het Nieuwsblad Jasper Stuyven cercheranno qualche buona occasione inserendosi nelle fughe. In montagna Nibali potrà contare sul supporto di Kenny Elissonde, mentre nelle tappe più veloci avrà al suo fianco Ryan Mullen, eccellente passista. “Ryan proteggerà Vincenzo e sarà una buona esperienza in vista del Giro d’Italia dove avrà lo stesso ruolo” ha annunciato De Jongh.

Lo schieramento della Trek Segafredo per la Parigi Nizza sarà composto da Vincenzo Nibali, Richie Porte, Kenny Elissonde, Alex Kirsch, Ryan Mullen, Mads Pedersen, Jasper Stuyven e Edward Theuns.

Segui la nostra pagina Facebook!