Anche se mancano ancora più di tre mesi all’appuntamento chiave di questa strana stagione del Ciclismo, si cominciano già a fare i conti e le previsioni su quanto potrà accadere sulle strade del Tour de France.

L'ex campione Alberto Contador ha fatto le carte ai papabili per il successo finale, mettendo davanti a tutti il campione in carica Egan Bernal. Lo spagnolo ha però dato grande risalto a Nairo Quintana e alla sua sorprendente ripresa nelle prime uscite stagionali. Secondo Contador, lo scalatore colombiano passato da quest’anno alla Arkea Samsic si riproporrà tra i più seri pretendenti alla maglia gialla, dopo qualche anno con più bassi che alti.

Contador: ‘Bernal già molto maturo’

Parlando alla radio colombiana Caracol, Alberto Contador ha analizzato quello che ci aspetta al prossimo Tour de France, l’appuntamento clou del ciclismo che sarà recuperato dal 29 agosto al 20 settembre. Secondo il plurivincitore di Giro, Tour e Vuelta, sarà il campione in carica Egan Bernal a presentarsi al via come il più serio pretendente alla maglia gialla finale, forte sia dell’enorme potenziale del Team Ineos che dell’esperienza già maturata nei primi anni di carriera.

“Se dovessi indicare ora il favorito per il Tour de France sceglierei sicuramente Egan Bernal. Ha una squadra forte alle spalle e inoltre è già molto maturo, sia in corsa che fuori”, ha dichiarato Contador, che però in casa Ineos vede anche un Chris Froome ancora capace di dire la sua nella lotta al successo finale.

Il quattro volte vincitore del Tour andrà a caccia della quinta vittoria da record, nonostante il grave infortunio della scorsa stagione e i recenti attriti con la squadra per definire le gerarchie interne con il rampante Bernal. “Froome ha ancora il potenziale per vincere il Tour. Come Bernal sa cosa significa vincere questa corsa”, ha commentato Contador aggiungendo di vedere Roglic e Dumoulin, i due leader della Jumbo Visma, un gradino più sotto nei suoi pronostici personali.

“Loro non sono ancora riusciti a finire sul gradino più alto”, ha spiegato l’ex corridore spagnolo.

‘In pochi scommettono su Quintana’

Se i nomi di Bernal, Froome, Roglic e Dumoulin sono quelli più gettonati un po’ da tutti gli addetti ai lavori, Alberto Contador ha confidato di avere molta fiducia in un corridore che per molti ha già imboccato il viale del tramonto, Nairo Quintana.

Lo scalatore colombiano è finito molto lontano dal podio nelle ultime tre presenze al Tour de France, complici anche i dissidi in casa Movistar, ma con il passaggio alla Arkea Samsic è apparso rigenerato nelle poche gare disputate in questo avvio di stagione.

Quintana ha già vinto cinque corse quest’anno, certamente non paragonabili per prestigio e livello tecnico al Tour, ma sufficienti a colpire Alberto Contador. "In pochi scommettono ancora su Quintana, ma quello che ha mostrato in questa stagione è stato a dir poco impressionante”, ha commentato l’ex corridore. “In salita ha dominato, nessuno è stato ancora in grado di seguirlo. Può ancora vincere il Tour de France”, ha sentenziato Contador.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!