La Milano – Sanremo sta vivendo la stagione più travagliata della sua più che centenaria storia. La Classicissima di primavera era stata una delle prime corse del calendario World Tour di Ciclismo ad essere cancellata a causa dell’emergenza sanitaria, ormai più di quattro mesi fa. Nella composizione del nuovo programma ridisegnato per la ripartenza della stagione agonistica, la posizione della Sanremo ha fatto molto discutere. Alla fine è stata scelta la data di sabato 8 agosto, ma la decisione non è piaciuta ai sindaci del savonese, che hanno deciso di bloccare il transito della corsa e costringere RCS Sport a ridisegnare il percorso.

Milano – Sanremo, più Piemonte e meno Liguria

Sarà una Milano – Sanremo assolutamente inedita quella che si correrà sabato 8 agosto, non solo per la posizione in calendario, ma anche per il percorso che gli organizzatori di RCS Sport sono stati costretti a ridisegnare a pochi giorni dalla corsa. Il motivo di questo cambio di programma è la contrarietà dei sindaci del savonese al transito della corsa a causa delle difficoltà di gestione del traffico in questo periodo di vacanze. Già nelle scorse settimane gli amministratori locali si erano lamentati per la collocazione della Milano – Sanremo nel mese di agosto, una scelta però di fatto obbligata viste le difficoltà nel ridisegnare il calendario del ciclismo professionistico con le tante corse da recuperare.

RCS Sport aveva già presentato la corsa e il tracciato lo scorso 22 luglio, un passaggio che sembrava aver messo fine alle discussioni confermando lo storico percorso che comprende il Passo del Turchino e il lungo passaggio sulla riviera ligure con i Capi, la Cipressa e il Poggio di Sanremo. Invece 13 sindaci del savonese hanno imposto il divieto di transito alla Milano – Sanremo nei propri comuni.

RCS Sport è corsa ai ripari disegnando un percorso alternativo che prevede un lungo passaggio in Piemonte e solo gli ultimi 40 chilometri sulle strade originarie in Liguria.

Una Sanremo da 299 chilometri

Il nuovo percorso sarà più lungo di quello originario, 299 chilometri contro i 291 inizialmente previsti.

Non si affronteranno più i passaggi classici della corsa sul Passo del Turchino e sui tre Capi. Il ritrovo di partenza sarà fissato al Castello Sforzesco di Milano, con il chilometro zero a Corsico. La corsa si dirigerà quindi verso Alessandria, Asti ed Alba, per affrontare la salita del Colle di Nava, punto più alto di questo inedito tracciato con i suoi 934 metri. Da qui si scenderà finalmente verso il mare di Imperia, riprendendo il percorso classico con le salite della Cipressa e del Poggio. In fondo alla discesa del Poggio si prenderà Corso Cavallotti e quindi Via Roma dove si conoscerà il successore di Julian Alaphilippe nell’albo d’oro della Milano – Sanremo.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!