Tonina Pantani, mamma di Marco Pantani, ha preso parte in televisione su Rai 2 al "Processo alla tappa" dopo la conclusione della tappa di Cesenatico del Giro d'Italia. La signora Tonina ha parlato lanciando anche alcune accuse a Cesenatico, definendola una città "nella quale sembra quasi che diamo fastidio".

Mamma Tonina Pantani al processo alla Tappa: 'Ci si dimentica che Cesenatico è anche la città di Marco'

La conduttrice del "Processo alla tappa", Alessandra De Stefano, ha aperto il programma di analisi della corsa del Giro d'Italia con Tonina Pantani. La mamma di Marco, ha regalato momenti di grande emozione con i suoi ricordi sul figlio e ha lanciato anche alcune accuse.

Tra queste sicuramente quella a Cesenatico, definita da Tonina una città nella quale "sembra che diamo quasi fastidio".

La donna ha dichiarato che non voleva essere presente sul palco "perché, in questi mesi, si è celebrata solo la Nove Colli, dimenticandosi che Cesenatico era anche la città di Marco". La signora Tonina ha ricordato che il figlio amava Cesenatico, ovunque andasse parlava bene del suo paese e specificava sempre che era di Cesenatico; poi ha evidenziato che di fronte a certe situazioni non riesce a tacere.

Mamma Tonina: 'Pretendo verità su Madonna di Campiglio e Rimini'

Mamma Tonina Pantani ha proseguito i propri interventi al programma Rai ribadendo concetti che le sono molto cari, legati alla vita del figlio Marco.

"Chiedo, anzi pretendo - ha detto - la verità sia per quanto è successo al Giro a Madonna di Campiglio, che per quanto è successo a Rimini nel 2004". La signora Pantani ha detto di avere ben presente nella sua testa chi ha fatto del male al figlio Marco ma, sono state le sue parole testuali, servono prove per dimostrare certe accuse.

"Io - è stato il suo appello - chiedo che qualcuno mi aiuti a trovare le prove".

La tappa del Giro d'Italia di Cesenatico - che è stata vinta dal ciclista ecuadoriano Narvaez sotto un autentico diluvio - ha rappresentato un parziale riavvicinamento di Tonina al Ciclismo. La mamma di Pantani ha anche ricordato che dalle vicende di Madonna di Campiglio non ha più seguito nemmeno in televisione nessuna tappa del Giro d'Italia per anni.

Quest'anno ha deciso di tornare a seguire la tappa di Cesenatico perché, anche se è stata una sofferenza, ha sottolineato che si sta riavvicinando al Giro d'Italia, in quanto non è stata la corsa rosa a fare del male al figlio ma solo alcune persone. Tonina ha raccontato anche che Marco adorava il ciclismo e il percorso della tappa lo ha percorso in allenamento una quantità infinita di volte.

La signora Tonina ha anche evidenziato infine che, dopo avere supportato per dieci anni una squadra di bambini di ciclismo, quest'anno ha deciso di interrompere l'esperienza. Il motivo è legato al fatto che il ciclismo non le piace più "perché ho sempre più la sensazione che i ciclisti siano solo delle prede che devono correre e stare zitti”.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!