Mancano ormai solo una decina di giorni al debutto stagionale di Vincenzo Nibali. Dal ritiro spagnolo di Denia, la Trek Segafredo e il due volte vincitore del Giro d’Italia hanno confermato il programma di corse scelto, con qualche modifica rispetto al piano originario. Nibali ha dovuto cambiare il calendario di inizio stagione dopo la notizia dell’annullamento della Volta Algarve, corsa a tappe portoghese che è stata cancellata a causa dell’emergenza sanitaria. Il campione siciliano ha scelto quindi di correre la Vuelta Valenciana e il Tour du Haut Var nel mese di febbraio, due brevi gare a tappe che gli consentiranno di mettere nelle gambe otto giorni di corsa complessivi.

Nibali e tanti altri campioni alla Valenciana

La Vuelta Valenciana, la corsa del debutto stagionale per Vincenzo Nibali, scatterà mercoledì 3 febbraio per concludersi domenica 7 e sarà trasmessa ogni giorno in diretta da Eurosport. Nella gara spagnola è preannunciato un vero parterre de roi, con le presenze di Alejandro Valverde, Egan Bernal, Tao Geoghegan Hart, Simon Yates e Steven Kruijswijk.

Nibali si sposterà quindi al Tour du Haut Var, corsa francese in programma dal 19 al 21 febbraio. Questa gara è stata aggiunta al programma del capitano della Trek Segafredo dopo l’annullamento della Volta Algarve, che era stata inizialmente scelta come secondo appuntamento del mese di febbraio.

Giro, Tour e Olimpiadi

Da marzo il calendario di Nibali sarà poi molto italiano.

Il capitano della Trek Segafredo sarà al via del Trofeo Laigueglia, spostato quest’anno molto più avanti nel calendario e previsto per il 3 marzo, e quindi del Gp di Larciano del 7, mentre al momento non è prevista la presenza alla Strade Bianche.

Nibali correrà quindi la Tirreno – Adriatico che scatterà da Camaiore il 10 marzo per concludersi a San Benedetto del Tronto il 16.

La Corsa dei due Mari non ha ancora presentato il suo percorso completo, ma potrebbe prevedere anche un arrivo in salita a Prati di Tivo. Nibali tornerà alla Milano – Sanremo, già vinta nel 2018, per concludere il mese di marzo, e probabilmente si dedicherà poi a uno stage di preparazione prima del rientro previsto al Tour of the Alps dal 19 al 23 aprile.

Appena conclusa questa corsa, il due volte vincitore del Giro d’Italia si sposterà in Belgio per partecipare all’unica classica del nord di questa sua stagione, la Liegi Bastogne Liegi del 25 aprile.

Sarà poi il momento delle grandi corse a tappe. Nibali correrà sia il Giro d’Italia, dall’8 al 30 maggio, che il Tour de France, dal 26 giugno al 18 luglio. Non è ancora chiaro con quali velleità e obiettivi affronterà le due corse, ma il campione della Trek potrebbe ripercorrere quanto fatto nel 2016 puntando alla classifica del Giro e a dei risultati parziali al Tour, anche in preparazione all’appuntamento olimpico. La corsa in linea di Tokyo 2021 è infatti l’ultimo grande obiettivo di Nibali per questa stagione, mentre il Mondiale, in programma in Belgio, non appare tagliato sulle sue caratteristiche.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!